Bariseranews.it – Oltre la notizia

Neoplasie al pancreas, stop all’emigrazione sanitaria. Al Policlinico ambulatorio dedicato

420 Visite

Il Coronavirus non ha fermato le altre malattie. Anzi. C’è un aumento di patologie che spesso porta all’emigrazione sanitaria dalla Puglia verso altre regioni. Per arginare il fenomeno e per assicurare una risposta efficace sul territorio, è stato attivato dal Policlinico di Bari il primo ambulatorio chirurgico dedicato esclusivamente alla patologia bilio-pancreatica. Il nuovo ambulatorio afferente all’unità operativa di Chirurgia generale universitaria “Bonomo”  guidata dal professor Mario Testini è aperto ai pazienti una volta a settimana (il giovedì dalle 14 alle 17). È possibile prenotare sia prime visite chirurgiche che visite chirurgiche di controllo: tramite Cup 0805592701 o  via mail giovanna.dimeo@policlinico.ba.it

Il centro garantisce l’assistenza specialistica per le patologie biliari e pancreatiche. In particolare:

 1.    Neoplasie del pancreas [Il carcinoma del pancreas ha un’incidenza da 1 a 10 casi su 100mila abitanti essendo il la 4° causa di mortalità per  tumore sia negli uomini che nelle donne. Solamente il 20% di tutti i pazienti può essere sottoposto a una chirurgia che asporti radicalmente la malattia] 
 
 2.     Patologie benigne e maligne di pancreas, vie biliari extraepatiche e duodeno
 
 3.    Lesioni cistiche del pancreas 
[si riscontrano nel 2 -5 % dei pazienti che eseguono ecografia o risonanza magnetica dell’addome]

 4.    Pancreatiti acute e croniche [la pancreatite in Italia ha un’incidenza che si aggira intorno ai 12 casi su 100mila abitanti] 

 5.    Calcolosi della colecisti e della via biliare extraepatica [Si stima che in Italia il 20% delle donne e il 14% degli uomini siano affetti da calcolosi biliare]
 

A coordinare l’ambulatorio, allestito negli spazi dei poliambulatori chirurgici del Policlinico di Bari al piano terra, è la dottoressa Giovanna Di Meo. “Si tratta di un ambulatorio unico sul territorio che prenderà in carico patologie biliari e pancreatiche che hanno un trend in crescente incremento. La patologia del distretto biliopancreatico è ad oggi una delle principali cause di migrazione sanitaria fuori regione: l’organizzazione di un ambulatorio chirurgico rappresenta una risposta per arginare la mobilità passiva e per offrire ai pazienti un’assistenza ad alta specializzazione”.
 

Promo