Bariseranews.it – Oltre la notizia

Alla Fiera del Levante in vetrina i tesori dei comuni pugliesi della Murgia

148 Visite

Nell’Arena Apulia Film Commission alla Fiera del Levante di Bari sono stati presentati i prodotti di alcune aziende pugliesi e narrata la bellezza dei nostri luoghi, ricordando Onofrio Pepe, il primo grande narratore del cibo pugliese.

In mostra dolci, orci di terracotta, prodotti artigianali, marmellate che rappresentano le nostre eccellenze molto amate ed apprezzare in tutta Italia .

La nuova frontiera del turismo pugliese si chiama Murgia: grazie anche alle location cinematografiche, Gravina in Puglia e Altamura attraggono sempre più visitatori. Ma un numero crescente di italiani e stranieri è attratto dal fascino discreto di città come Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Cassano Murge, Cellamare, Corato, Putignano, Rutigliano e Turi. E ora le dieci località dell’associazione “Cuore della Puglia” – ne dà notizia l’Assessorato alla promozione del settore agroalimentare, guidato da Pino Laico – hanno deciso di promuovere i loro tesori nascosti (grotte, cripte, centri storici, pozzi, gravine, castelli e palazzi principeschi) realizzando quattro video promozionali affidati a Cube comunicazione, che si aggiungono alla clip “Noi siamo il Cuore della Puglia”, scritta e cantata dall’attore Paolo Sassanelli.

I filmati sono stati presentati a Bari con Pugliapromozione nell’arena della Apulia Film Commission. Nella serata si è reso omaggio a Onofrio Pepe, l’antesignano della promozione culturale ed enogastronomica della Puglia e in particolare dell’entroterra murgiano. Fondatore della “Congrega del Gusto” e dell’associazione “Amici del fungo cardoncello”, Pepe, oltre a stravolgere con ironia, fin dagli anni Novanta, l’immagine di una Puglia solo “orecchiette e cime di rape”, è stato anche la mente della più geniale operazione di comunicazione del cibo pugliese.

Fu lui a diffondere in tutto il mondo la storia del “Panificio che ha battuto McDonald’s”, la ritirata della catena del fast food da Altamura, dove aveva aperto uno store, vinta dalla concorrenza dei prodotti da forno locali, molto più buoni. Dall’episodio fu tratto un film con Renzo Arbore, “Focaccia Blues”, regia di Nico Cirasola, che parteciperà all’evento organizzato da “Cuore della Puglia” insieme ad Antonio Stornaiolo, grande amico di Onofrio Pepe, e al cantante Pat Girondi, autore delle musiche del film.

I tre artisti hanno fatto da testimonial dell’evento insieme a Paolo Sassanelli e al musicista Silvio Teot, autore di un breve collage di video sulla figura di Pepe che è stato proiettato durante la serata. Erano presenti anche i sindaci dei Comuni, la presidente della Apulia Film Commission Simonetta Dello Monaco e Serena Brandi di Pugliapromozione.

Ha chiuso la serata una degustazione di vino, olio, taralli, marmellate di cipolle e altri prodotti del territorio. Quel giacimento di eccellenze agroalimentari di cui è ricco l’entroterra barese e su cui puntano i Comuni del Cuore della Puglia per promuoversi come una nuova destinazione capace di coniugare bellezza e buon cibo.

Dopo mesi di chiusure e di silenzio questo primo momento di condivisione e promozione è l’auspicio di una lunga estate all’insegna del gusto, della qualità, del Cuore della Puglia.

Promo