Bariseranews.it – Oltre la notizia

Traffico illecito di animali da compagnia, nei guai allevatore di cani barese

129 Visite

Vergognoso traffico illecito di animali da compagnia perpretrato anche attraverso l’amputazione di orecchie e coda a sfortunati cagnolini. Questo il reato contestato ad un allevatore di cani barese, denunciato dai carabinieri del nucleo Cites.

Stando alle accuse che gli vengono mosse, l’uomo, con l’aiuto di un trasportatore ed unitamente ad altri, avrebbe falsificato i documenti relativi ad alcuni esemplari di varie razze canine, esportando in tal modo una trentina di animali negli Stati Uniti (bassotti, corsi e mastini), importandone a sua volta dagli Usa altri 5 (bulldog, golden retriever ed american pitbull terrier).

I cuccioli sarebbero stati immessi in commercio con un’età inferiore ai tre mesi, e privi della necessaria vaccinazione antirabbica, utilizzando documentazione contraffatta. Perquisita l’abitazione del giovane, nella quale è stato ritrovato materiale utile per le indagini.

L’inchiesta, di competenza della Procura di Ancona, coinvolge complessivamente 11 veterinari e 29 allevatori, accusati anche di aver proceduto all’amputazione illegale di orecchie e coda di altri cagnolini. I denunciati sono residenti in 9 regioni italiane.

Promo