Bariseranews.it – Oltre la notizia

Slider
Slider
Slider

Energia e sostenibilità: un binomio possibile?

93 Visite

Esiste una fonte di energia completamente green? Questa è la domanda a cui si sta cercando di rispondere  da quando l’uomo ha capito che bisogna agire in fretta per l’ambiente e per il futuro del nostro pianeta Terra. Dall’avvento dei combustibili fossili ad oggi, il consumo e l’utilizzo di energia è cresciuto in modo esponenziale, tanto da diventare un problema per la Terra. Oggi si cerca una fonte che sostituisca completamente i combustibili fossili e che non rechi alcun danno all’ambiente. Si chiamano fonti GREEN o ecosostenibili o rinnovabili: il movimento dell’acqua, l’effetto fotoelettrico, il calore del sole, la forza del vento, la forza del vapore, l’energia nucleare e l’idrogeno. Molti di queste sono già in uso. Tutte queste fonti, tranne il nucleare e l’idrogeno, sono totalmente pulite e rinnovabili, cioè inesauribili e riutilizzabili nel corso del tempo, ma ci sono tre fattori che ne ostacolano la diffusione su larga scala: il costo, l’impronta sull’ambiente e la produzione di energia. Facciamo un esempio. Per quanto sia sostenibile, l’energia idroelettrica ha un costo di produzione troppo elevato, inoltre, costruire una diga in mezzo ad un fiume o ad un lago vuol dire distruggere un intero ecosistema animale e vegetale. Anche l’energia solare presenta delle criticità: le centrali e centinaia di pannelli fotovoltaici installati su prati e pianure modificano radicalmente il paesaggio impoverendolo; diverso è se i pannelli sono installati sui tetti delle case:  non occupano spazio, ma producono pochissima energia, questo è l’altro lato della medaglia. Per quanto siano più sostenibili, queste fonti producono una quantità di energia minore rispetto ai combustibili fossili. È per questo motivo che i ricercatori si stanno adoperando nella ricerca di una fonte pulita, economica, sostenibile ed efficace. Ma in realtà è come cercare la perfezione. Secondo me, non c’è in natura una fonte energetica totalmente rinnovabile e eco. Perciò bisognerebbe usare per ora sempre di più fonti di energia rinnovabili e pulite, così da rimandare lo “stop all’energia” e dare tempo agli scienziati giovani e alle nuove generazione di cercare nuove soluzioni.

Jacopo Longo, 3^B ss1°grado “Michelangelo”, Bari

Slider

Promo