Bariseranews.it – Oltre la notizia

Slider
Slider
Slider

A Bari alloggi e corsi per studenti disponibili al Collegio Universitario Ipe

234 Visite

A Bari, per gli studenti universitari fuorisede, la possibilità di trovare un alloggio dove risiedere non è facile. Tra le possibilità offerte, oltre agli alloggi dell’Adisu o del servizio alloggio dell’Università di Bari o Cx Bari, il Collegio gestito dall’Inps (mentre gli appartamenti privati sono sempre più ridotti dopo la pandemia), c’è pure il Collegio Universitario Ipe Poggiolevante , unico Collegio Universitario di Merito in Puglia, riservato a studenti maschi di elevata qualificazione formativa. Oltre ad alloggi e stanze comuni, qui vengono organizzati corsi e laboratori scientifici in quanto si tratta di un istituto per ricerche e attività educative accreditato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (Miur) che ha come obiettivo la formazione complementare dello studente universitario.

Il collegio, diretto dal dottor Michele Crudele, è stato istituito nel 1964 – su iniziativa di un gruppo di professionisti dell’Opus Dei – e da 27 anni si trova nel quartiere Poggiofranco, in via Mazzitelli, in un edificio ben collegato per raggiungere il Politecnico, il Campus, l’Università “Aldo Moro” e le facoltà di Economia in via Camillo e di Medicina al Policlinico. Trenta i posti letto disponibili in totale (al momento sono liberi 8). A disposizione dei residenti ci sono una serie di servizi: sala da pranzo, lavanderia, sale studio, biblioteca, laboratori, aula magna, palestra, parcheggio interno e ricarica monopattini, internet e wifi. La retta mensile può essere ridotta con una borsa di studio per finanziamenti economici concessi da Inps ed Enpam, ma pure da Politecnico e Università di Bari per i loro iscritti.

A disposizione per tutti gli studenti qui residenti, oltre alla serie di servizi prima elencati, c’è pure la possibilità di attività formativa con Asirid (Alta scuola internazionale residenziale per innovatori digitali di Ipe) che dal 2016 organizza corsi tecnico-scientifici, tra cui automazione, robotica, 3D, sensoristica, big data, imprenditoria, ed altri, insieme con la possibilità di un tutor didattico per la preparazione degli esami. Durante il corso di studi universitario, è prevista la partecipazione alla realizzazione di progetti innovativi su commissione di aziende partner. Si tratta di esperienze brevi e dirette, con le aziende, che potrebbero poi sfociare in assunzioni subito dopo la laurea. Tra i partner ci sono il Poliba e l’Uniba. L’obiettivo è quello di formare tecnici specializzati che al conseguimento della laurea siano già in possesso di esperienze lavorative e pronti per il mercato occupazionale.

Di recente il Politecnico di Bari ha rinnovato la collaborazione con il Collegio Poggiolevante per sviluppare, insieme, attività formative e offrire servizi agli studenti del Poliba. La collaborazione, che si estenderà sino all’anno accademico 2024-25 (per l’Università “Aldo Moro” sino al 2023), include l’attività formativa di Asirid, borse di studio a studenti capaci e meritevoli (si può fare richiesta di partecipazione alla selezione per entrare nel collegio barese solo se si è conseguita la maturità con voto minimo 85/100). Per il Poliba la referente è la prof.ssa Giulia Annalinda Neglia, eletta nel Comitato Tecnico-Scientifico dell’Asirid.

Per candidarsi le matricole possono compilare il modulo pubblicato sul sito web di Poggiolevante, saranno poi convocati per essere sottoposti a un test di entrata e colloqui basati soprattutto su predisposizione al lavoro di gruppo e voglia di “inventare”.

Slider

Promo