Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Il settore wedding finalmente riparte. Dal 15 matrimoni e cerimonie.

111 Visite

Tira finalmente un sospiro di sollievo il settore del wedding, seriamente provato dalla pandemia, considerato che l’indotto muove enormi capitali e interessa in Puglia tantissime professionalità dal makeup artist ai fiorai, dai fotografi agli atelier, dalle sale ricevimento ai parrucchieri, per non parlare di bomboniere, partecipazioni, arredi per la futura casa.

La Puglia poi era diventata la destinazione del turismo legato ai matrimoni anche per coppie straniere. Vediamo quindi le modalità dopo l’emergenza sanitaria.

Dal 15 giugno sono consentite le feste conseguenti a cerimonie civili o religiose, tra cui i matrimoni.

Le linee guida sono state definite dall’Ordinanza del Ministero della Salute del 29 maggio 2021 e riassunte da AssoEventi, associazione di Confindustria che unisce le imprese organizzatrici di diversi tipi di eventi e cerimonie.

Ingresso in sala

Gli ospiti, come previsto dall’art. 9 del decreto-legge n. 65 del 18 maggio 2021 e dal successivo comunicato congiunto di Conferenza delle Regioni e Province Autonome e Ministero della Salute, devono poter dimostrare di soddisfare almeno una delle ipotesi:

essere completamente vaccinati o aver ricevuto la prima dose da almeno 15 giorni

aver contratto il Covid-19 e aver avuto esito negativo all’ultimo tampone (non anteriore a 6 mesi)

aver effettuato un tampone con esito negativo entro 48 ore dalla cerimonia

L’accesso sarà impedito in caso di temperatura maggiore di 37,5°C.

Utilizzo della mascherina

La mascherina va indossata da:

ospiti e sposi in tutti i momenti della cerimonia in cui non è possibile mantenere la distanza di almeno un metro dai non conviventi

personale di servizio

fotografi a distanza di meno di un metro

componenti dei gruppi musicali nelle aree comuni

Buffet e cibo

Gli ospiti devono mantenere il distanziamento, indossare la mascherina e non toccare il cibo esposto.

È consentita la somministrazione a buffet da parte del personale di servizio.

La modalità self service può essere prevista in caso di buffet realizzati esclusivamente con prodotti confezionati singolarmente.

La distribuzione degli alimenti deve avvenire con modalità organizzative che evitino la formazione di assembramenti e permettano di garantire il distanziamento interpersonale di almeno un metro durante l’accesso al buffet, anche tramite una riorganizzazione degli spazi e la valutazione di idonee misure (es. barriere, segnaletica a terra, ecc.).

Salse, pane e grissini possono essere somministrati agli ospiti in monoporzioni non confezionate ma servite con le pinze.

È consigliata l’adozione di un menu unico su tabellone consultabile da tutti o menu individuale per ogni ospite.

Organizzazione dei tavoli

All’interno la distanza minima tra i tavoli deve essere di almeno due metri. Dove è possibile, è consigliata una distanza di due metri e mezzo.

I tavoli sono distribuiti in modo che ci sia la distanza interpersonale tra gli ospiti di almeno un metro.

Il numero massimo delle persone invitate è calcolato in base al numero dei tavoli posizionabili.

Gruppi musicali

I componenti dei gruppi musicali devono:

mantenersi a una distanza di minimo 3 metri dagli ospiti se non provvisti di barriere antidroplet in prossimità del microfono

indossare la mascherina in caso di spostamento nelle aree comuni interne

mantenere la distanza interpersonale di un metro durante spettacoli ed esibizioni artistiche

utilizzare il presidio monouso per il microfono, nel caso non sia di uso strettamente personale

Balli

All’interno il momento danzante può avere una durata di 15 minuti; deve essere garantita una superficie di 2 metri quadrati a persona e potenziato il ricambio d’aria dei locali.

All’esterno, invece, non ci sono limiti di durata e la superficie a persona è di 1,2 metri quadrati.

Distribuzione delle bomboniere

Gli ospiti non possono prendere la bomboniera da un tavolo comune all’uscita del locale. Sono gli sposi a consegnarla, dopo aver utilizzato igienizzanti le mani.

Obblighi della struttura

Riorganizzare gli spazi e definire il numero massimo di presenze contemporanee in base allo spazio e al rischio di creare assembramenti

Predisporre un’adeguata informazione sulle misure di prevenzione

Ricevere l’elenco dei partecipanti entro sette giorni e mantenerlo 14 giorni dopo la cerimonia, per favorire l’eventuale tracciamento

Verificare il rispetto del protocollo da parte di ospiti e lavoratori della struttura.

In programma poi prossime aperture e ulteriori allentamenti delle misure restrittive.

Apertura di parchi tematici e di divertimento 21 giugno. Circolazione consentita senza limitazioni di orario dal  1° luglio Apertura delle piscine in impianti coperti.

 Apertura dei centri benessere.

 Consentite la presenza di pubblico al chiuso negli eventi e nelle competizioni sportive. La capienza consentita è di massimo 25% di quella autorizzata, con un numero di spettatori che non può essere superiore a 1000 persone all’aperto e 500 al chiuso. Apertura di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò Apertura di centri culturali, sociali e ricreativi I corsi di formazione possono svolgersi anche in presenza.

 Si va verso la normalità, vista la minore incidenza del virus, ma non dimentichiamo di comportarci in maniera intelligente adottando tutte le precauzioni possibili.

                         

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo