Bariseranews.it – Oltre la notizia

Intelligenza artificiale e cambiamenti climatici, due dottorati Uniba per affrontare il mondo che cambia

168 Visite

Per affrontare le sfide sociali, economiche, ambientali e sanitarie del futuro il sistema dell’università e della ricerca nazionale, su sollecitazione del ministero dell’Università e della Ricerca (Mur), l’Uniba ha sviluppato due programmi di dottorato nazionale.

I due dottorati sono stati pensati per formare una generazione di dottori di ricerca in grado di guidare la transizione digitale ed ecologica del Paese. A novembre sarà inaugurata la prima edizione.

Entrambi sono finanziati al 50% dal MUR e al 50% dalle università ed enti di ricerca partecipanti.

Il Dottorato nazionale in Intelligenza Artificiale (www.phd-ai.it), coordinato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dall’Università di Pisa, parte con un finanziamento di oltre 15 milioni di Euro che permette di offrire al primo ciclo oltre 170 borse: uno dei programmi di dottorato sull’AI più grandi ed ambiziosi a livello mondiale. A dimostrazione del ruolo trasformativo dell’Intelligenza Artificiale sull’economia e sulla società, questo dottorato è articolato in 5 dottorati federati fra loro che raggruppano 61 università ed enti di ricerca. I 5 dottorati hanno una base comune rivolta ai fondamenti e allo sviluppo dell’IA, e ciascuno ha un’area di specializzazione in un settore strategico di sviluppo e applicazione dell’IA. Ciascun dottorato è organizzato da una università capofila, in collaborazione col CNR sui macro temi: Salute e scienze della vita, Agricoltura (agrifood) e ambiente, Sicurezza e cybersecurity, Industria 4.0, Società.

L’Università di Bari Aldo Moro è tra gli atenei associati del Dottorato in AI-area Salute e Scienze della Vita.

L‘applicazione dell’AI nel campo della salute e delle scienze della vita e, in particolare, l’integrazione di AI, IoT & biorobotics prefigura scenari di rapida evoluzione verso la medicina di precisione, una medicina sempre più predittiva, preventiva, personalizzata e partecipativa.

Per info: www.phd-ai.it

Il dottorato nazionale in “Sviluppo Sostenibile e Cambiamento Climatico” (www.iusspavia.it/phd-sdc) coordinato dalla Scuola IUSS di Pavia, , in convenzione con  30 Atenei italiani tra cui l’Università di Bari Aldo Moro,  ha ottenuto un finanziamento di oltre 8 M Euro per più di 100 borse di dottorato solo per il primo ciclo ed è il primo in Italia e in Europa sui temi della sostenibilità e del cambiamento climatico fondato su una rete a scala nazionale e su un approccio multi-, trans- ed inter-disciplinare.

Il Dottorato ha  una durata di tre anni. Centrale al percorso è lo studio della complessità determinata dalle interrelazioni tra progresso tecnologico, disponibilità di risorse naturali, migrazioni, diritti, benessere e qualità della vita della generazione presente e di quelle future, cambiamento climatico, specificità territoriali, accessibilità all’acqua e al cibo.

L’Università di Bari Aldo Moro è tra gli atenei associati del Dottorato in Sviluppo Sostenibile e Cambiamento Climatico per il curricula Tecnologia e territorio.

Per info:

www.iusspavia.it/phd-sdc

Promo