Bariseranews.it – Oltre la notizia

A Palazzo Simi in mostra l’idoletto sacro ritrovato a Molfetta

82 Visite

Sabato 3 luglio, in occasione dell’edizione 2021 della Notte Europea dei Musei, la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bari riapre al pubblico, con la mostra “Sussurri dalla terra. Archeologia che non ti aspetti”, le sale espositive di Palazzo Simi, a Bari.

I curatori della mostra, Anna Maria Tunzi, Marisa Corrente, Elena Dellù, con la supervisione del Soprintendente ad interim arch. Maria Piccarreta, hanno selezionato materiali provenienti dai contesti funerari del territorio peuceta.

Ai corredi funerari che tra VI e IV secolo a.C., rinvenuti in interventi di scavo nei comuni di Adelfia, Bitetto, Noicattaro, Sannicandro, Turi e Valenzano, si aggiungono reperti di età preistorica provenienti dal Pulo di Molfetta (VI millennio a.C.) e da Santeramo (IV millennio a.C.), testimonianze di grande rilevanza scientifica.

«Ci riempie di orgoglio il fatto che reperti proveniente dalla campagna di scavo in corso all’interno del Pulo saranno protagonisti della Notte europea dei Musei a Palazzo Simi. Stiamo lavorando – evidenzia il Sindaco, Tommaso Minervini – affinchè quei reperti, a cominciare dall’idoletto sacro destinato a riscrivere la storia locale, torni quanto prima a Molfetta e possa trovare la sua naturale collocazione nel Museo del Pulo»

L’ingresso alla mostra è gratuito. La prenotazione è obbligatoria al link https://www.eventbrite.it/e/biglietti-sussurri-dalla-terra-archeologia-che-non-ti-aspetti-161771329401?fbclid=IwAR3gKbXlfbdxY9s5CDjMx4MsOJm_nMC3U-0AACLVxMWGmxytjFOWvtF9IDo. Orari di visita:
 19.15; 20.15; 21.15.

Promo