Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Gestione spiaggia Bari, società chiede rinvio poi rinuncia

82 Visite

Salta l’ipotesi di una sospensiva del bando per la gestione della spiaggia barese di Torre Quetta. Il Tar Puglia, dinanzi al quale era prevista oggi la discussione dell’istanza cautelare fatta dalla società “Il Veliero”, che fino a circa un anno fa gestiva la spiaggia, ha cancellato la causa dal ruolo delle sospensive dopo la rinuncia da parte dei legali della società, gli avvocati Saverio Sticchi Damiani e Francesco Biga.

I difensori avevano depositato ieri una richiesta scritta di rinvio dell’udienza, spiegando di voler attendere la decisione dei giudici penali sull’interdittiva antimafia. Nei mesi scorsi, infatti, il Tribunale di Bari ha ammesso la società al controllo giudiziario con conseguente sospensione dell’interdittiva antimafia alla quale era stata sottoposta dalla Prefettura. La Procura ha poi fatto appello e si attende la decisione della Corte. Se i giudici penali dovessero condividere la posizione dell’accusa, era il ragionamento dei legali, la società non avrebbe più interesse al ricorso perchè verrebbe meno la stessa legittimazione a partecipare alla gara e, per questo, avevano chiesto un rinvio dell’udienza. Il Comune di Bari, rappresentato dall’avvocata Rossella Cioffi, si è opposto e il Tar ha invitato la difesa a rinunciarvi.

Così il ricorso sarà discusso direttamente nel merito, in una udienza che sarà fissata nei prossimi mesi. La difesa della società “Il veliero” fa sapere che valuterà comunque una nuova istanza cautelare dopo la decisione della Corte di Appello penale. Intanto il Comune, che aveva sospeso l’aggiudicazione della gara dopo il ricorso, può riprendere l’iter amministrativo e ha già convocato la commissione per i prossimi giorni per “restituire l’area alla città – come evidenziato anche nell’atto di costituzione al Tar – con piena fruizione delle sue potenzialità ricreative”.

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo