Rifiuti: elettrodomestici smontati e rivenduti, sequestro

Centinaia di lavatrici e pezzi di apparecchiature elettriche ed elettroniche accatastati senza autorizzazione e in parte utilizzati per rivenderli come usati sono stati sequestrati a Bari in depositi di pertinenza di un negozio di elettrodomestici, risultato non iscritto all’Albo Nazionale Gestori Ambientali per la raccolta e trasporto di Raee.

Il titolare è stato denunciato dalla polizia locale anche per deposito incontrollato di rifiuti pericolosi e gestione illecita di rifiuti. Gli agenti hanno trovato nel retro del negozio due depositi di 40 e 90 mq dove erano custoditi lavatrici, frigoriferi, forni a incasso, cucine, congelatori, forni a microonde, numerosi componenti disassemblati e accatastati oltre ad attrezzi utilizzati per lo smontaggio e altri elettrodomestici in gran parte già “cannibalizzati”.

Gli investigatori hanno accertato che i macchinari veniva smontati, riparati e rivenduti. Sono stati sequestrati, oltre alla merce, anche il locale deposito e le tre aree all’interno dell’esercizio commerciale e contestate alla ditta varie violazioni amministrative fino a 30 mila euro.

News dal Network

Promo