Green pass: Confindustria Puglia, idea è tutelare imprese

L’obbligo del green pass per accedere ai luoghi di lavoro “è soltanto una proposta di Confindustria al momento, ed è legata a tutelare e salvaguardare sempre di più il posto di lavoro”. Lo ha detto il presidente di Confindustria Puglia, Sergio Fontana, rispondendo alle domande dei giornalisti a margine della presentazione della prima “Clinica Mobile” del Sud Italia per vaccinare i lavoratori delle imprese che ne faranno richiesta, una soluzione di vaccinazione itinerante autorizzata dalla Regione Puglia nell’area barese e promossa dalla sezione Sanità di Confindustria Bari-Bat e da Gvm.

La proposta “la studieremo con i lavoratori e i sindacati – ha proseguito Fontana – l’obiettivo è quello di tutelare il posto di lavoro, perché se abbiamo focolai come è successo in passato dobbiamo chiudere le imprese e lo Stato non ce la farà senza le imprese che creano lavoro e ricchezza. Dobbiamo tutelare il lavoro e gli ambienti di lavoro e quella del green pass può essere una possibilità”.

“Siamo al fianco delle imprese – ha concluso Fontana – abbiamo volontà di vaccinare il più alto numero di nostri dipendenti. Solo se risolviamo il problema della pandemia ci potremo occupare dell’economia e del rilancio del nostro territorio”.

Promo