Bariseranews.it – Oltre la notizia

Il Comune di Molfetta conferma l’adesione all’associazione Rete Italiana Città Sane-Oms anche per il 2021

95 Visite

È dal lontano 1948 che esiste la Rete Città Sane, il progetto promosso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l’Agenzia specializzata delle Nazioni Unite per la Salute, nato con l’obiettivo di assicurare alla popolazione mondiale il più alto livello di salute.

In Italia il progetto Città Sane è partito nel 1995 come movimento di Comuni per poi diventare nel 2001 Associazione “Rete Italiana Città Sane-OMS”, senza scopo di lucro.

Ad oggi i Comuni che fanno parte della rete sono oltre 70.

Ed è proprio dal 2001 che il Comune di Molfetta approvò l’adesione all’Associazione, confermata anche per il 2021 con il versamento della quota associativa.

Ricordiamo che il Comune di Molfetta ha presentato tre progetti per candidarsi alla XIII edizione degli Oscar della Salute 2020Premio Nazionale Rete Città Sane – OMS che prevede la partecipazione di iniziative realizzate per la promozione della salute, l’inclusione sociale, benessere relazionale, mediazione sociale, azioni contro il degrado urbano.

I tre progetti che si sono candidati, su un totale di 19 candidature, sono:

Aromayoga, realizzato dall’Associazione Enjoyoga, che ha coinvolto 60 persone, 30 bambini, di cui 10 affetti da disturbi dello spettro autistico, del comportamento o bisogni educativi speciali e 30 adulti, di cui 10 affetti da Alzheimer.

Cuore nostro – Città cardioprotetta, realizzato dalla Mg Comunication, che ha coinvolto 73 persone che sono state istruite con le tecniche da utilizzare per intervenire con la sequenza di rianimazione di base nell’adulto in arresto respiratorio e/o cardiaco in attesa dell’arrivo dei soccorsi sanitari.

Poseidon 100 – “Sentinelle del Mare”, realizzato da Poseidon Blu Team, che ha coinvolto ragazzi e ragazze in età scolastica nonché a uomini e donne amanti dell’ambiente marino, ha formato ed emesso a titolo gratuito n. 100 brevetti subacquei di primo livello “Open Water Diver” OWD che abilitano all’immersione con miscela d’aria fino a -18 metri.

I 19 progetti verranno valutati da una Giuria composta dai rappresentanti del Comitato Tecnico dell’Associazione Rete Italiana Città Sane.

Al progetto vincitore è previsto un premio di 1.500 Euro.
Poi ci saranno quattro premi minori di 900 Euro ad altrettante città, compreso un premio specifico anche per i piccoli comuni.

 Mimmo Spadavecchia

Promo