Inaugurata la stele di Giuseppe Saverio Poli dello scultore Mauro Mezzina a Molfetta

È stata inaugurata la stele monumentale di Giuseppe Saverio Poli, molfettese, scienziato e Comandante della Reale Accademia Militare Nunziatella. L’opera è stata realizzata dallo scultore Mauro Antonio Mezzina con il progetto architettonico di Marco Mauro Pappagallo e la collaborazione di Balacco costruzioni e Desamarmi di de Santis.

Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Tommaso Minervini, il discendente dello scienziato don Peppino Poli, Giuseppe Catenacci, presidente onorario dell’Associazione nazionale ex Allievi Nunziatella, Giuseppe Izzo, presidente dell’Associazione nazionale ex Allievi Nunziatella, e Gaetano Mongelli, storico dell’Arte, e il colonnello Francesco De Marchis, Comandante provinciale dei carabinieri di Bari.

Grazie alla concessione del Comandante della Scuola militare Nunziatella, il Colonnello Ermanno Lustrino, hanno preso parte alla inaugurazione due allievi dell’istituto: la molfettese Martina Catuogno e Antonio Schiralli.

“Davanti a questo mare che ha visto tante generazioni partire e tornare – ha affermato il sindaco –, stiamo facendo la storia, che viene scritta dai contemporanei. Due sono i concetti legati a questo monumento: la cultura e la tradizione. La cultura è fatta da quegli uomini, donne e persone che con le loro idee leggono la realtà, studiano e lasciano il segno. La tradizione, invece, esiste perché noi contemporanei la riconosciamo e la tramandiamo, altrimenti sparirebbe. La tradizione è la riconoscenza del passato per rivolgersi al futuro. Quest’opera vuole essere un segno per indicare ai giovani, al futuro, che cosa è fare cultura e tradizione”.

Promo