Sono 14 gli atleti pugliesi impegnati a Tokio. Il grazie di Giliberto

“Grazie, 14 volte grazie, a ciascuno degli atleti pugliesi che gareggeranno alle Olimpiadi di Tokyo. Essere già lì, equivale ad un successo: vi siete guadagnati un posto nei libri i storia. Avete avuto il pregio di crederci fino in fondo, a questa avventura a cinque cerchi, di non mollare mai, nonostante le difficoltà (tante) di questi ultimi due anni caratterizzati dalla pandemia. Il rinvio dei Giochi vi ha costretto a rimodulare i programmi, a rivedere le strategie, a ripensare le preparazioni. Ora siete finalmente lì. Sappiate che con voi ci saremo anche noi, in pista, in pedana, sul tatami, in piscina: primi o ultimi, avrete vinto lo stesso.
Ma il mio grazie va anche al sistema sportivo Puglia che vi ha consentito di muovere i primi passi, di crescere fino ad arrivare dove siete arrivati. Grazie al primo tecnico, al primo presidente di società che vi hanno accolto e presi per mano, riuscendo a farvi appassionare. Da oggi i protagonisti sono anche loro. Le radici non si devono dimenticare mai. Ci ricordano da dove veniamo, racchiudono quel caleidoscopio variegato di emozioni, sacrifici, gioie e dolori che ha consentito a ciascuno di voi di diventare un talento. Il cuore della Puglia sportiva non via abbandonerà mai”.

Promo