Fiera del Crocifisso a Modugno, Gala (Casambulanti): ” Sarà la Fiera di sempre, aperta a tutti”

La Fiera del Crocifisso, a Modugno il 14 e il 21 novembre 2021, sarà quella di sempre, aperta a tutte le merceologie già ammesse negli anni precedenti ed a tutti gli operatori che faranno richiesta di partecipazione entro il 15 settembre 2021, o che abbiano già presentato istanza per il 2020, e che rientrino nella graduatoria degli assegnatari dei posteggi disponibili. E’ stato dunque pubblicato il bando pubblico Prot. n. 28273 del 23/07/2021 (reperibile al seguente link https://www.comune.modugno.ba.it/images/Bando_Fiera_2021-1.pdf).

Soddisfazione viene espressa dai due Rappresentanti CasAmbulanti, Donato Gala e Savino Montaruli, i quali in questi mesi, unitamente ai colleghi di Fiva Confcommercio, hanno interloquito con l’Amministrazione comunale di Modugno per evitare il ridimensionamento della Fiera del Crocifisso 2021. Gala ha dichiarato: “esprimo soddisfazione per l’esito delle interlocuzioni istituzionali di questi mesi. Ringrazio il sindaco Nicola Bonasia per la disponibilità, la propensione all’ascolto e il recepimento delle nostre proposte congiunte e condivise anche con l’altra Associazione di Categoria. Il momento è molto delicato e trovare la disponibilità di un comune che recepisce e fa proprie queste difficoltà è cosa molto apprezzabile e degna di essere sottolineata positivamente. Il Presidente CasAmbulanti, Savino Montaruli, ha aggiunto: “con il Sindaco Bonasia e l’Assessore alle Attività Economiche Antinio Lopez abbiamo discusso e scongiurato il ridimensionamento di una Fiera tradizionale tra le più importanti e riconosciute di Puglia. La Fiera del Crocifisso 2021 sarà dunque aperta a tutti i settori merceologici nel rispetto del numero di posteggi tradizionalmente riconosciuti, senza limitazioni. Un esempio di piena collaborazione e di concertazione che ha altresì portato all’accettazione delle nostre proposte. Infatti, al contrario di quanto sindaci senza cuore stanno facendo in altri comuni del sud barese, rendendosi oltremodo invisi ai commercianti che stigmatizzano questo atteggiamento insensibile e persino vessatorio, per la Fiera del Crocifisso ci sarà l’esonero totale del pagamento del canone unico per l’occupazione del suolo pubblico e sarà applicata in toto la disciplina che stabilisce l’accettazione automatica delle istanze presentate per l’edizione 2020 che non si è svolta casa pandemia, le quali mantengono la loro validità. C’è un ulteriore passaggio da fare a breve cioè la revisione di un provvedimento che non abbiamo condiviso ma che la politica ha voluto approvare comunque. Un provvedimento che sarà oggetto di modifica e di intervento a breve per la sua risoluzione, come rassicuratoci” – ha concluso Montaruli.

Promo