Pentassuglia incontra produttori pugliesi che hanno partecipato al G20 a Bari

Una pergamena come gesto simbolico di ringraziamento per aver contribuito a promuovere le eccellenze vinicole della Puglia in occasione del G20 tenutosi a BARI dal 28 al 30 giugno scorsi. Nella sede dell’assessorato regionale all’Agricoltura, l’assessore della Regione Puglia, Donato Pentassuglia, insieme al presidente della iv commissione del consiglio regionale, Francesco Paolicelli, hanno incontrato le 25 cantine pugliesi che hanno omaggiato i capi della delegazione Esteri con una scelta di vini doc, dop e igp ‘made in Puglia’.

”Il G20 – ha commentato l’assessore Pentassuglia – è stato un appuntamento che ha accesso i riflettori sulla città di Bari, la Puglia e il nostro Mezzogiorno consentendoci, tra le altre cose, di promuovere la nostra enogastronomia sulla scena internazionale. Per questo motivo vorrei ringraziare i nostri produttori e i vitivinicoltori, sostenuti dalla associazioni di categoria, per aver curato un percorso degustativo, dedicato ai delegati del G20. Abbiamo ritenuto importante incontrare alcuni degli imprenditori che ci hanno consentito di esportare simbolicamente le nostre eccellenze fuori confini nazionali. Un’occasione per ringraziare le imprese per l’impegno profuso e per la scelta lungimirante di aver saputo investire in innovazione e promozione, senza mai dimenticare una tradizione millenaria che ha reso i nostri vini apprezzati in tutto il mondo. Come Regione abbiamo il dovere di creare nuove opportunità e di sostenere imprese e imprenditori ad accrescere la propria visibilità e riconoscibilità, certi della qualità indiscussa dei nostri prodotti”.

”Occasioni come quella del G20 – ha sottolineato il consigliere Paolicelli – sono una grande vetrina per le eccellenze della nostra terra. Sono contento che tanti imprenditori e tante realtà dell’agroalimentare abbiamo voluto cogliere questa opportunità facendo conoscere i loro prodotti agli ospiti internazionali arrivati a BARI e dimostrando ancora una volta grande maturità e intraprendenza. Per questo è giusto ringraziare queste imprese e continuare a lavorare su questa scia creando sempre più momento di incontro tra i nostri prodotti e potenziali mercati internazionali”.

Promo