Da oggi una lapide ricorda “Tarzan” nel cimitero di Molfetta

Dopo i funerali di Nicola Antonio Sciancalepore per tutti “Tarzan”, morto nella giornata di domenica 2 maggio, era scattata una gara solidale perché gli fosse data degna sepoltura.
Alle spese aveva contribuito una agenzia funebre molfettese che si è poi occupata anche di una raccolta fondi per realizzare una lapide in sua memoria.

Un grande gesto di rispetto e solidarietà verso “Tarzan” da parte dell’agenzia funebre “La Cattolica” che ha deciso di accollarsi le spese per manifesti e diritti di affissione, fiori e il servizio funebre con carro e necrofori per commemorare il defunto.
Una profonda commozione questa dipartita aveva suscitato nella memoria dei cittadini molfettesi amanti del mare a cui erano legati tanti ricordi di questo personaggio tanto singolare. Lo si incontrava con la sua bandana legata in testa, mentre correva in pantaloncini, con i muscoli bene in vista allenati dal continuo sollevamento di pesi.
A lui don Tonino aveva dedicato un memorabile scritto. Vista quindi la volontà popolare, lo scultore Maura’ Maurangelo Coviello ha realizzato una lapide in sua memoria che vede raffigurati degli angeli e che ricorda il gesto dei tanti benefattori. La foto lo ritrae con la bandana e una grossa collana al collo, l’ immagine a cui lo associano i nostri ricordi.
Da oggi quindi anche Tarzan avrà per volere della città e di chi non lo ha dimenticato, una lapide sulla sua tomba, un gesto di estrema umanità e affetto per una persona rimasta spesso sola, ai margini della città, ma che i molfettesi non hanno dimenticato anche nel ricordo degli insegnamenti di din Tonino.

Paola Copertino

Promo