Fiere. Bari, a settembre il salone internazionale del restauro

Si terrà dal primo al 3 settembre prossimi “Restauro in Tour” in Fiera del Levante a Bari il salone internazionale del restauro. Organizzata da Nuova Fiera del Levante e Ferrara Fiere Congressi in partnership con Assorestauro, sarà una delle prime manifestazioni fieristiche a svolgersi nuovamente “in presenza” tra spazi espositivi, convegni e incontri business to business con delegazioni internazionali, il tutto in assoluta sicurezza e nel rispetto degli ultimi protocolli sanitari relativi alle manifestazioni fieristiche. Per aderire alla manifestazione fieristica sono ancora pochi i giorni a disposizione: tra gli espositori che hanno confermato la presenza finora, ci sono istituzioni, imprese specializzate in restauro di edifici monumentali, opere d’arte e ristrutturazione del patrimonio storico diffuso, studi di architettura e ingegneria, fornitori e produttori di materiali, società di servizi legati ai beni culturali e alla valorizzazione di siti storici.

Al centro dell’appuntamento ci sarà l’internazionalizzazione, con la partecipazione di numerose delegazioni straniere che avranno modo di dialogare con gli operatori italiani attraverso B2B, workshop e seminari. Le delegazioni di Arabia Saudita, Azerbaijan, Cuba, Israele, Libano e Turchia, presenteranno alle aziende espositrici le esigenze, in termini di know how e materiali, per le attività di restauro in programma nei rispettivi paesi. Molto attesa la partecipazione dell’Albania in qualità di partner country: la presenza della ministra della Cultura albanese Elva Margariti e di una delegazione di operatori sugella la collaborazione italo-albanese nel settore del restauro e del recupero del patrimonio costruito.

Parallelamente all’evento fieristico, dal 30 agosto al 4 settembre, avrà luogo anche la “Restoration Week” organizzata da Ice e Assorestauro, un itinerario tra le eccellenze del restauro italiano con la visita, sia in presenza che in live streaming, ai principali cantieri di restauro di Napoli, Pompei e Matera. Durante queste giornate, esperti internazionali del settore avranno modo di confrontarsi, conoscere e approfondire le tecniche e le metodologie del restauro italiano direttamente sui cantieri. Importante è la partecipazione del ministero della Cultura con un prestigioso spazio espositivo: previsto un focus sui più pregevoli restauri realizzati in Puglia oltre che il coinvolgimento di affermate personalità del settore e aziende del Mezzogiorno a cui sarà dedicata un’ampia area espositiva.

Promo