Il tema del sacro nell’arte contemporanea: Riflessioni e proposte a cura di Antonio Russo e Marino Pagano

ANTONIO RUSSO

“…il riferimento è all’arte sacra, in una concezione, però, non soltanto religiosa ma il più possibile laica, anche se, indubbiamente, pure debitrice al messaggio di fede…abbiamo così discusso…anche sul senso di “arte e bellezza”. Bellezza solo in senso classico? La perfezione, l’apollineo, il bisogno di armonia? Questo –solo questo- è bellezza? Arte e fede cristiana, discorso sul sacro riconoscibile in una confessione, senso spirituale chiaro e corretto a livello teologico? Questa –solo questa- è arte sacra?…”

MARINO PAGANO

“…questa pubblicazione nasce…perché si possa offrire un’idea, una concezione (leggi: molte concezioni) di “arte sacra”…quanto la storia del XIX e del XX secolo ha inciso sull’arte e, specificatamente, sull’arte cosiddetta “sacra”?…Può esistere un’arte sacra, spirituale, mistica addirittura? Questi tipi di arte sono realmente esistiti nella storia? L’arte può riassumersi, otre che negli stilemi e nelle cifre compositive, anche nei suoi effetti rintracciabili, nei “prodotti” del suo ingegno. Immagini, richiami, citazioni. Gli oggetti stessi. I silenzi, gli sguardi, le posture. In tutto ciò è pure rintracciabile il sacro?”

Promo