Noicàttaro. Intitolazione area verde “I Giardini della Memoria” per ricordare le vittime della peste nojana del 1815

Mantenere viva la memoria storica di uno dei momenti più difficili affrontati dalla comunità nojana, ovvero la peste del 1815. Con questo obiettivo, mercoledì 4 agosto alle ore 19.30 si è tenuta la cerimonia di intitolazione dell’area verde di via Colletta: “I Giardini della Memoria”.

 

“Vogliamo preservare e valorizzare un luogo oggi in stato di abbandono che in realtà rappresenta un simbolo della storia di Noicàttaro – spiega il sindaco Raimondo Innamorato – proprio in quest’area, infatti, sorgeva un antico luogo di sepoltura degli appestati”.

 

Nella piazzetta è stato collocato un cippo commemorativo a ricordare le vittime della peste che, a Noicattaro tra il novembre 1815 e il giugno 1816, causò la morte di 800 persone. Le ultime vittime prima che la peste abbandonasse per sempre l’Italia e l’Europa occidentale. In epoca fascista, il luogo era stato trasformato in un campo sportivo e solo negli anni 60 sono stati piantati pini che oggi svettano maestosi a ricordare le vittime della peste di Noja.

 

“Il luogo, che per anni è stato ignorato, utilizzato per lo più come area ludica – conclude il sindaco – sarà rigenerato assumendo una identificazione storica e valorizzato grazie alla collaborazione dei cittadini che hanno accolto con entusiasmo la nostra proposta di intitolazione”.

Promo