Poggiofranco, aperta al pubblico la nuova piazza su via Mazzitelli

Sarà dedicata a Emanuele Degennaro – nonno di Lello e capostipite della nota famiglia di imprenditori baresi – la nuova piazza realizzata a Poggiofranco nell’ambito della lottizzazione Noema. Terminati i lavori e i collaudi, a carico di un soggetto privato, mercoledì mattina è stato perfezionato il passaggio di consegne al Comune di Bari e successivamente l’area è stata aperta al pubblico. L’intitolazione, deliberata dalla Giunta ad aprile 2019, dovrebbe avvenire invece a settembre prossimo nel corso di una cerimonia ufficiale.

Affacciato sulla complanare di via Orfeo Mazzitelli, largo Degennaro fa da cerniera tra i blocchi di edifici G1-G2 e H1-H2 (quest’ultimo costruito per metà) e si configura anche come sagrato per la futura chiesa, prevista dal masterplan Noema. La piazza sviluppa una superficie di circa 3.800 mq ed è scandita da percorsi pedonali, tra i quali trovano posto sei aiuole coltivate a prato, alberi e piante ornamentali. A disposizione dei fruitori sono presenti sedute, cestini portarifiuti, un diffuso sistema di illuminazione a led e persino un’area ludica per bambini dotata di scivolo, altalena e giochi a molla su pavimentazione antitrauma. Il marciapiede su via Mazzitelli è stato inoltre attrezzato con alberature e rastrelliere per bici.

Grazie alla lottizzazione Noema, che sta sorgendo sul prolungamento di via Salvatore Matarrese, il rione Poggiofranco si espande verso nord e si prepara alla ricucitura urbanistica con il “Quartierino” e con Picone. Questo perché, fra le tante opere di viabilità complementari al raddoppio della tratta Bari Policlinico – Bari Sant’Andrea, le Ferrovie Appulo Lucane realizzeranno una grande rotatoria all’intersezione tra via Mazzitelli e via Generale Bellomo, la quale a sua volta sarà raccordata al cavalcaferrovia Solarino, e sopprimeranno il passaggio a livello di via delle Murge con un sottopasso ciclopedonale. Sottopasso che, come ricorda l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, «sorgerà esattamente di fronte a questa nuova piazza verde, a dimostrazione che, un passo alla volta, i quartieri della città prendono forma in tutte le loro parti, non solo con edifici ma anche con nuovi spazi pubblici attrezzati per l’incontro e la socializzazione, pensati secondo una visione d’insieme tesa a migliorare la qualità dell’ambiente urbano e la vivibilità dei luoghi».

Promo