Interrogazione Laricchia (M5S) su stato di agitazione Onocologico di Bari

La consigliera regionale del M5S Antonella Laricchia ha depositato un’interrogazione indirizzata al presidente della Regione Michele Emiliano e all’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco per richiedere chiarimenti sullo stato di agitazione all’Istituto oncologico “Giovanni Paolo II” di Bari.

Nell’interrogazione si elencano i motivi per cui la FIALS ha proclamato lo scorso maggio lo stato di agitazione del personale dell’istituto Oncologico. Tra questi il ritardo nella procedura selettiva per gli incarichi di coordinamento; la mancata adozione del regolamento buoni pasto; la situazione contrattuale del personale addetto al servizio CUP/TICKET ed afferente all’azienda PLUS INNOVATION; l’assegnazione impropria di attivita’ di flussaggio in favore del personale addetto al servizio di pulizie ed afferente alla RTI Accadueo-Ladisa; la mancata adozione di un atto deliberativo per le prestazioni aggiuntive rese dal personale medico ed infermieristico per le attivita’ vaccinali anti Covid-19; gli incarichi di alta specializzazione per la dirigenza medica.

Promo