Noicàttaro. Norma Fraccaro: in tre anni ricevuti dal Governo 520 mila euro utilizzati per l’accessibilità delle strade

Ammonta a 260 mila euro il contributo destinato nel 2021 al Comune di Noicàttaro dalla misura “Futuro in Comune” del progetto Rigenera Italia che finanzia le amministrazioni locali per la realizzazione di interventi di rifacimento delle strade, per la manutenzione di scuole ed edifici pubblici, per l’abbattimento di barriere architettoniche e opere di sviluppo sostenibile.

Fondi utilizzati dall’amministrazione del Comune di Noicàttaro per una parte delle opere ricomprese nel Piano di Abbattimento delle Barriere Architettoniche: 130 mila euro sia nel 2019 che nel 2020, con finanziamento raddoppiato nel 2021 con 260 mila euro.

Le risorse, previste da una norma che porta la firma del MoVimento 5 Stelle sin dalla sua entrata in vigore nel 2019, sono state raddoppiate nel 2021 per interventi territoriali da avviare entro il 15 settembre quali, tra gli altri, il rifacimento di strade, la manutenzione di edifici pubblici e scuole, la realizzazione o il completamento di piste ciclabili, l’installazione di pannelli fotovoltaici, l’ammodernamento di caldaie in edifici pubblici, l’abbattimento di barriere architettoniche.

“Un’occasione straordinaria per incidere sul territorio e migliorare la qualità di vita dei cittadini”, sottolineano i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle di Noicàttaro. “Nel nostro paese grazie a questo finanziamento abbiamo avviato interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche e la messa in sicurezza dei marciapiedi. Abbiamo individuato punti sensibili della città, come l’accesso alle scuole e ai servizi per i cittadini (posta, Municipio), per mettere in sicurezza marciapiedi realizzando rampe per ogni esigenza e adeguando le misure per lo spostamento agevole degli ausili per la mobilità. Con la seconda tranche di finanziamento di 130 mila euro nel 2020 abbiamo scelto di migliorare l’accessibilità dei percorsi da e per gli istituti scolastici della città. Abbiamo realizzato due rampe per l’istituto comprensivo Gramsci – Pascoli: la prima per agevolare l’ingresso e la seconda per la connessione interna con la palestra”.

Nel 2021 vengono destinati 100mila euro ai Comuni fino a 5mila abitanti, 140mila a realtà tra 5mila e 10mila unità, 180mila alle amministrazioni con una popolazione compresa tra i 10mila e i 20mila abitanti. La norma stanzia, inoltre, 260mila euro per i Comuni territoriali tra i 20mila e i 50mila abitanti, per andare poi ai tre scaglioni superiori: 340mila euro per le città fino a 100mila abitanti, 420mila per quelle tra 100mila e 250mila abitanti e mezzo milione di euro per tutti i Comuni con più di 250mila abitanti.

“Grazie ai fondi messi a disposizione dal Governo abbiamo la possibilità di aprire nuovi cantieri sostenendo anche l’economia locale – concludono i consiglieri – Abbiamo avviato il completamento del piano di abbattimento delle barriere architettoniche coinvolgendo ulteriori strade e marciapiedi, in particolare quelle delle zone periferiche della città riconnettendole al centro urbano. Questi interventi hanno ispirato l’attività di studio e programmazione che ci ha consentito di redigere il Piano di Abbattimento delle Barriere Architettoniche di città, adottato nello scorso consiglio comunale con il quale ci prefiggiamo l’obiettivo di proseguire le opere avviate con i fondi erogati dal Governo”.

Promo