Scuola. Puglia, Baldassarre (Anci): sfida è anno in presenza

“Per l’anno scolastico 2021/2022 la sfida per i sindaci pugliesi e le comunità scolastiche è assicurare a tutti lo svolgimento in presenza delle attività didattiche”. Lo dichiara il delegato Anci Puglia all’istruzione, Fabrizio Baldassarre, sindaco di Santeramo (Bari), commentando il piano scolastico. “La vaccinazione – aggiunge – costituisce la misura di prevenzione pubblica cruciale ed è essenziale che il personale docente e non docente, su tutto il territorio pugliese, completi la campagna di vaccinazioni”.

L’Anci, insieme all’Upi, in sede tecnica hanno presentato un documento di proposte sui temi di interesse degli Enti locali evidenziando le necessità sia di risorse per gli interventi sugli edifici sia di garanzie sull’incremento del personale per tutto l’anno scolastico per lo sdoppiamento delle classi. Il ministero dell’Istruzione ha messo a disposizione finanziamenti per 200 milioni di euro finalizzati agli interventi di messa in sicurezza e adattamenti spazi in aggiunta ai 70 milioni già previsti per affitti e noleggi.

Sui servizi educativi e le scuole infanzia, il Piano non ha accolto la proposta Anci che aveva chiesto la possibilità di prevedere che tale stabilità non fosse limitata a un solo gruppo classe/sezione ma estesa a un gruppo di almeno due/tre sezioni/classi. Analogo criterio richiesto anche per il pre e post scuola. Proposta purtroppo non accolta ma che avrebbe permesso una migliore organizzazione del servizio evitando un’ingiustificata lievitazione di costi. È stato inserito l’inciso, rispetto all’originaria versione, “nei limiti della migliore organizzazione possibile” che dovrebbe permettere una flessibilità nei casi oggettivamente motivati.

Promo