Sanità: sindacati Puglia, no a medici base nei pronto soccorso

Le organizzazioni sindacali dei medici di Puglia dicono “no” al potenziamento dei pronto soccorso attraverso il reclutamento di medici di medicina generale. “Nel corso del Comitato permanente regionale della Medicina generale – spiega Donato Monopoli, segretario della Fimmg Puglia – Fimmg e tutte le organizzazioni sindacali della medicina generale hanno giudicato inapplicabile l’ordinanza del 6 agosto scorso con cui il presidente Emiliano impone il coinvolgimento dei medici di medicina generale nei pronto soccorso”.

Il provvedimento è stato adottato venerdì scorso dal governatore per far fronte all’enorme afflusso di pazienti nei pronto soccorso, ieri si è registrato un nuovo record di accessi. Quindi, per potenziare il personale, Emiliano ha dato la possibilità ai direttori generali delle Asl e degli ospedali di reclutare anche i medici di medicina generale e quelli in pensione. Ma i sindacati ritengono “le misure di potenziamento della rete emergenziale non attuabili nè adeguate a risolvere la situazione”.

Promo