Bariseranews.it – Oltre la notizia

Microprestito per lavoratori autonomi

175 Visite

La Regione Puglia a sostegno delle microimprese e delle lavoratrici e lavoratori autonomi. Sarà infatti possibile partecipare alla nuova annualità del MicroPrestito.

La misura rientra nelle iniziative regionali a sostegno delle microimprese e delle lavoratrici e lavoratori autonomi iscritti al registro delle imprese, con sede operativa in Puglia che abbiano subito perdite di fatturato o incrementi di costi in conseguenza dell’epidemia Covid-19.

Il finanziamento erogabile è compreso tra i 5mila e i 30mila euro, per una durata massima di 60 mesi.

Attraverso l’Avviso pubblico MicroPrestito, la Regione Puglia sostiene microimprese e lavoratori autonomi iscritti al registro delle imprese nell’accesso al credito con interventi di micro-finanza che consistono in mutui concessi a tasso zero e senza garanzie.

L’Avviso è stato adottato per far fronte alle esigenze delle imprese derivanti dalle ripercussioni economiche causate dall’emergenza epidemiologia Covid-19. La misura vuole garantire la continuità dell’operatività aziendale e la salvaguardia dell’occupazione.

Il finanziamento erogabile potrà essere compreso tra 5.000 euro e 30.000 euro in ragione del fatturato conseguito nel 2019.

I mutui avranno durata massima pari a 60 mesi (più preammortamento della durata di 12 mesi).

Le imprese, in regola con la restituzione del finanziamento, ottengono un contributo pari al 20% dell’importo dello stesso finanziamento sotto forma di abbuono delle ultime 12 rate.

Gli aiuti sono cumulabili con altri eventuali strumenti emergenziali di cui alla Comunicazione della Commissione n. 1863/2020 e successive modifiche e integrazioni.

Le disposizioni dell’Avviso pubblico sono conformi all’approvazione dell’Aiuto di Stato SA. 57021-Italia-Covid19 regime quadro del 21 maggio 2020 da parte della Commissione europea ai sensi dell’art. 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE).

Chi può partecipare
Le microimprese ed i lavoratori autonomi iscritti al registro delle imprese, con sede operativa in Puglia che abbiano subito perdite di fatturato o incrementi di costi in conseguenza dell’epidemia Covid-19 e delle relative misure di contenimento e che rispettino le seguenti condizioni:

le microimprese devono essere costituite nelle seguenti forme giuridiche ditta individuale, società in nome collettivo, società in accomandita semplice, società cooperative, società a responsabilità limitata (anche in forma unipersonale e semplificata);
le imprese o devono aver emesso la prima fattura o aver percepito il primo corrispettivo entro il 31 dicembre 2019, o devono esser costituite dall’1 gennaio 2020 al 29 febbraio 2020;
le imprese, nell’esercizio 2019, non devono aver generato ricavi/compensi/fatturato annuali superiori a 400.000,00 €. Se l’esercizio 2019 si è concluso con una perdita, quest’ultima non deve essere stata superiore al 20% del fatturato.
L’elenco dei codici attività ammissibili è riportato nell’Allegato 1 dell’Avviso.

Potranno presentare richiesta di agevolazione anche i soggetti che abbiano già ottenuto un finanziamento del Fondo Microcredito d’Impresa a valere sui precedenti Avvisi e le imprese che abbiano ottenuto le agevolazioni delle misure Nuove Iniziative d’Impresa e Tecnonidi, a condizione che abbiano concluso il programma di investimenti e spese agevolato (avendo inviato tutta la rendicontazione di spesa completa e conforme a quanto previsto negli Avvisi) e che al 31/12/2019 non abbiano più di 3 rate del finanziamento insolute.

Cosa finanzia
Spese di funzionamento: costi derivanti dalla gestione dell’attività d’impresa sostenuti (pagati) in data successiva alla partecipazione all’Avviso pubblico ed entro 12 mesi dall’erogazione delle agevolazioni

Contributo massimo per progetto
Fino a 30.000 €
Risorse totali disponibili
248.000.000 €
Come partecipare
La domanda di partecipazione potrà essere presentata direttamente dall’impresa che chiede l’agevolazione, previa iscrizione al portale Sistema Puglia, solo tramite procedura telematica disponibile nella sezione dedicata all’Avviso pubblico MicroPrestito.

L’impresa dovrà essere in possesso di firma digitale ed essere titolare di conto corrente business anche non dedicato esclusivamente al progetto.

Per la presentazione della domanda di agevolazione devono essere prodotti i seguenti documenti:

domanda di agevolazione firmata digitalmente;
dichiarazione di consenso al trattamento dei dati personali;
dichiarazione sostitutiva di atto notorio (utilizzando la modulistica presente sulla piattaforma) attestante il possesso dei requisiti previsti dall’Avviso;
dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante il rispetto degli obblighi contributivi;
documentazione attestante i ricavi/compensi/fatturato dell’esercizio 2019 e l’utile o la perdita di tale esercizio;
estratto conto corrente aziendale del quarto trimestre 2019.

Promo