Corato, parte la Festa Patronale: rivincita per le categorie ferme da un anno e mezzo

Ci saranno le bancarelle di prodotti tipici, dolciumi, torroni ed articoli per le festività; ci sarà il Luna Park e ci saranno tutte quelle attività che rendono una Festa Patronale degna di tradizione e di prestigio. A Corato parte dunque la coraggiosa edizione 2021 della Festa Patronale in onore di San Cataldo, assente lo scorso anno a causa della Pandemia. Molto soddisfatto il Sindacalista Savino Montaruli di CasAmbulanti che ha dichiarato: “quella di quest’anno, a Corato, sarà l’Edizione del Coraggio. La città di Corato diventa simbolo della salvaguardia e protezione delle tradizioni, della storia, della cultura cittadina.

Al contrario dell’assenza di coraggio di altri Sindaci che addirittura, come accaduto nella vicina Bisceglie, hanno soppresso l’edizione 2021 della loro Festa Patronale, destando grandissima delusione per i cittadini e danni economici e psicologici enormi per gli Ambulanti che avevano titolo a partecipare alla Festa commerciale essendo in possesso di autorizzazioni dodicennali, o in altri comuni come quello di Trani, di Trinitapoli, di Margherita di Savoia che hanno ridimensionato e rimodulato fin quasi all’annientamento di quelle tradizioni, il sindaco di Corato, Corrado De Benedictis, il coraggio lo ha avuto, affiancato dalla sua amministrazione comunale e dallo staff del Comando della Polizia Municipale e Suap che hanno fatto uno sforzo enorme per garantire lo svolgimento della Festa il 21, 22 e 23 agosto.

Anche quest’anno – prosegue Montaruli di CasAmbulanti – abbiamo intrattenuto costanti rapporti di collaborazione con l’instancabile ed attivissimo Comandante della Polizia Locale, il dott. Giuseppe Loiodice ed alla fine tutto è stato predisposto e programmato secondo le norme precauzionali vigenti anti Covid-19. A nome dei tantissimi nostri associati, artisti dell’Arte del torrone e specializzati in altre attività fieristiche, ringrazio il sindaco De Benedictis, tutti i suoi collaboratori, il Comando della Polizia Locale e tutti i cittadini che, ottemperando alle norme di sano comportamento, godranno di questa straordinaria Festa destinata a diventare simbolo per l’intera Puglia. Il Prefetto della Provincia Barletta Andria Trani prenda atto di questa straordinaria organizzazione e ne faccia tesoro per i prossimi provvedimenti che non siano restrittivi e penalizzanti come quelli assunti nei comuni di sua competenza. Al Prefetto di Bari, dott.ssa Antonella Bellomo, il nostro sentito ringraziamento per aver fatto prevalere il buon senso ed aver dato indicazioni propositive perché fosse dato respiro a categorie produttive fortemente provate in pandemia e messe sul lastrico anche a causa delle scellerate decisioni di chi non ha saputo né immedesimarsi in quelle situazioni di ristrettezze economiche né tantomeno ha mai saputo ascoltare e farsi responsabile di scelte che non sono mai state operate per assenza di coraggio e spesso addirittura per incapacità e inettitudine” – ha concluso Montaruli di CasAmbulanti.

Promo