Verso Potenza-Bari, Mignani: “Vogliamo partire bene, ma serve pazienza”

Esordio in campionato ad un passo per il Bari. Lunedi i biancorossi saranno di scena al ‘Viviani’ contro il Potenza, in un derby appulo-lucano dove sarà fondamentale, soprattutto sul piano del morale, cominciare nel migliore dei modi. Ma rispetto alla gara di Coppa Italia di C contro l’Andria cosa è cambiato? Così mister Michele Mignani in conferenza stampa: “Rispetto a prima della partita con l’Andria – ammette – è cambiato poco anche se ci sono degli allenamenti in più. La rosa è cambiata poco, siamo gli stessi e con questi faremo la nostra battaglia. Ci aspetta un campionato difficile, tutte le squadre affronteranno il Bari con grande voglia di fare risultato. Veniamo inoltre da un pre-campionato particolare e vorrei evitare di essere ripetitivo. Questo non è il Bari che potrà essere più avanti. Bisogna lavorare ed è verissimo che partire bene è fondamentale, ma ci vorrà anche un po’ di pazienza. Ma pazienza non vuol dire sottomissione, non avere idee chiare o non voler partire forte. Dobbiamo sempre cercare di vincere e le pecore si contano sempre al ritorno al pascolo”

Sui singoli, ecco la situazione generale: “Botta rispetto alla partita di Coppa Italia ha mezz’ora di gambe in più e qualche allenamento in più. Valuteremo se schierarlo a partita in corso. Celiento sta crescendo, per noi è fondamentale monitorarlo passo dopo passo per portarlo al massimo della condizione nel più breve tempo possibile. Marras non ci sarà (squalificato, ndr), Belli è in ripresa”.

Sulla gara di lunedi al Viviani: “Sotto certi aspetti il Potenza può essere un po’ più avanti di noi. il Bari ha invece bisogno di lavorare ma con lo spirito giusto possiamo fare una grande partita”.

Sul mercato ed i tanti esuberi in corso in casa Bari, le considerazioni sono chiare: “Lavorare con gente che è in uscita non è una situazione piacevole. Ma è anche vero che siamo tutti dei professionisti, lavoro con quello che ho e bisogna accettare le scelte della società. Sono situazioni che capitano all’inizio dell’anno. Negli anni scorsi la società ha effettuato sforzi economici ma non sono arrivati i risultati. Questo non significa che altri soldi vadano sperperati”.

Promo