Grande partecipazione di bambini ai laboratori itinerari della terza edizione di “Oltre la storia- Molfetta City Lab.”

Il Faro di Molfetta è stato il punto di incontro dell’ultimo appuntamento “Rinnovare sguardi” della terza edizione di Molfetta City Lab. Laboratori itineranti, ideata e curata dall’associazione archeologico-culturale Antiqua Mater, patrocinata dal Comune di Molfetta e inserita nel calendario degli eventi estivi.

Sabato 28 agosto, nell’incontro finale ai piedi del Faro, si è svolta una simpatica intervista per raccontarne la storia. Le immagini e i testi degli albi illustrati hanno dato fascino al racconto e traghettato i partecipanti e gli accompagnatori alla scoperta del loro speciale occhio interno.

I precedenti appuntamenti hanno visto protagonisti Lama Martina e la sua natura, e il centro antico con i suoi numerosi mascheroni. Durante questi incontri i partecipanti si sono trasformati in alberi, ognuno seguendo il proprio istinto, cercando la sua cura e poi, da abili tessitori hanno tessuto una rete per intrappolare i cattivi pensieri e lasciare volare via, sulle ali degli uccelli, i sogni più belli.

Fondamentale la condivisione di questi momenti tra bambini e adulti che imparano così a conoscersi, giocando, scambiandosi ruoli, diventando complici, aiutandosi. E condividono, inoltre, del tempo lento insieme, quello che fin dal suo nascere ha cercato di recuperare l’associazione attraverso le sue numerose attività. Stessa attenzione è stata data alla ricerca dei materiali utilizzati. Ogni bambino infatti ha potuto scoprire il gusto dell’esperienza creativa attraverso la sperimentazione di tecniche e materiali differenti.

Il percorso, ideato e curato dalla presidente dell’associazione Antiqua Mater, ha proposto le visite guidate a cura delle guide certificate Rosanna Salvemini e Mauro Bellapianta, e la collaborazione per le attività correlate di Katia Amoruso, collaboratrice e assistente della A.s.D. Ballet Studio di Terlizzi, e Isabella Di Stefano fotografa freelance.

I laboratori sono stati curati dalla stessa presidente, che si ritiene soddisfatta di questo appuntamento che ha registrato ogni data al completo e ha riempito di stupore e sorrisi la nostra città.

Un evento ben riuscito che ha avuto il seguente obiettivo, pienamente raggiunto: “L’invito è ad andare oltre, a guardare con occhi nuovi e carichi di stupore, a lasciar volare alti i propri sogni sempre”.

Ester Spadavecchia

Promo