Bus con capienza all’80% e ingressi a scuola scaglionati: allo studio il piano per la ripresa delle attività scolastiche

La Prefetta Antonia Bellomo ha convocato l’Assessore regionale ai Trasporti Anita Maurodinoia, l’Assessore regionale all’Istruzione Sebastiano Leo, la Città metropolitana, il Comune di Bari, l’Ufficio scolastico provinciale e le società dei trasporti ferroviari e su gomma, per un tavolo tecnico per elaborare un piano in vista della ripresa della scuola in presenza.

Al vaglio l’ipotesi di differire l’orario di ingresso nelle scuole con conseguente uscita diversificata, di 90-100 minuti per il 25-30% degli studenti delle scuole della provincia di Bari.

Questo per consentire di risolvere il problema dei trasporti e limitare quindi la capienza dei mezzi all’80%.

Ma se il sistema trasporti si è reso disponibile ad aumentare le corse, i dirigenti scolastici delle scuole hanno mostrato grosse perplessità sul differimento degli orari, che potrebbe creare problemi all’organizzazione delle normali attività scolastiche.

Intanto l’Ufficio Scolastico farà un censimento sugli studenti pendolari con le relative tratte di partenze e destinazioni. Solo allora il tavolo tecnico tornerà a riunirsi per cercare di stabilire le regole per consentire la riapertura delle scuole in sicurezza.

Mimmo Spadavecchia

Promo