140 milioni a favore delle attività rimaste chiuse per Legge causa misure restrittive anti-Covid

Una vera e propria boccata di ossigeno per tutte quelle attività che hanno subito forti danni economici a causa delle chiusure imposte per via delle misure restrittive anti-covid dei mesi scorsi.

Il governo italiano stanzia 140 milioni a fondo perduto, grazie al decreto interministeriale firmato dal ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti.

Discoteche e sale da ballo potranno richiedere un bonus fino a 25 mila euro, mentre palestre, impianti sportivi, parchi tematici, eventi di teatro, cinema, arte, fiere e cerimonie potranno richiedere contributi fino a 12 mila euro.

Previsti contributi anche per gli impianti di risalita in montagna (skilift, seggiovie, funicolari), per le aziende di catering, per le attività museali e di gestione dei monumenti e le sale gioco.

Nel decreto è stato definito l’elenco completo delle attività che hanno diritto a usufruire del sostengo economico, in quanto rimaste chiuse per un periodo complessivo di almeno cento giorni, nonchè i criteri e le modalità per richiedere il contributo per quelle attività economiche.

Il decreto interministeriale è passato alla firma del Mef, dopodichè sarà operativo.

Mimmo Spadavecchia

Promo