L’attualità del “ Processo a Socrate” con un bravissimo Decaro (intervista e video spettacolo)

Ha richiamato tanta gente presso l’Anfiteatro di Molfetta la prima nazionale di “ Processo a Socrate”, la nuova produzione di Ergo Sum, per la regia di Alessandra Pizzi. Anche questo spettacolo, come i precedenti, si ascrive nella lunga e costante tradizione della regista pugliese impegnata nella “riscrittura” dei grandi classici della letteratura.

Lo spettacolo è stato affidato alla narrazione dell’attore Enzo Decaro accompagnato al contrabbasso dal giovane e talentuso Enrico Palmieri.

Processo a Socrate ripercorre le fasi della vicenda che videro, oltre duemila anni fa, protagonista un uomo, Socrate, dai suoi primi atti d’accusa alla sentenza e lo ha fatto in un una maniera del tutto inedita e originale, ripercorrendo ipotetici e probabili atti giudiziari, i verbali di udienza, le testimonianze, offrendo spunti per la costruzione di quel processo che allo stesso imputato, come voleva la tradizione del tempo, fu negato. Del progetto e di questa rilettura dei classici, ne abbiamo parlato con la regista Alessandra Pizzi.

Oggi la giuria popolare, come ha detto Decaro rappresentata dal popolo di facebook e una vicenda emplematica di un passato vicino in cui si è condannato un uomo innocente è quella relativa al conduttore Enzo Tortora, accusato ingiustamente.
La storia quindi deve insegnare a non dimenticare.

Paola Copertino

Promo