Uil Scuola Puglia, ancora senza piano scolastico trasporti

“Che fine hanno fatto gli acquisti dei bus promessi lo scorso anno? Come gestire le 228 classi ‘pollaio’ che non rispettano neanche i parametri del decreto Tremonti-Gelmini del 2009, senza ‘organico Covid’ per l’intero anno scolastico? Come arginare il fenomeno della dispersione scolastica implicita al 16,2% rispetto alla media nazionale del 9,5%?”.

Sono le domande che il segretario generale della UIL Scuola Puglia, Gianni Verga, rivolge in una nota ai rappresentanti della Regione Puglia e dell’amministrazione scolastica regionale. “Si naviga ancora al buio sul trasporto scolastico – continua Verga – perché la verità è che non c’è mai stato un vero piano dei trasporti, nonostante le dichiarazioni alla stampa. E’ impensabile, nonché inattuabile, l’assurda soluzione, in via di definizione, che prevede lo slittamento dell’accesso e dell’uscita da scuola di 90-100 minuti”. “Finora – conclude Verga – si è fatto leva esclusivamente sul ricorso alla didattica a distanza, senza un briciolo di programmazione, ecco perché non sorprende che a circa dieci giorni dal suono della prima campanella ci si ritrovi, per certi versi, nella medesima situazione dell’estate 2020”.

Promo