Calcio: Bari, Mignani; poche parole, ora contano i risultati

“Sono contento di avere questa rosa, il ds Polito ha portato giocatori adatti al nostro percorso. Adesso bisogna parlare poco e portare risultati. L’amore per il Bari deve essere assoluto, chiedo alla città di darci la possibilità di essere conquistata”. Così ha presentato l’esordio interno al San Nicola con il Monterosi il tecnico del Bari Michele Mignani nella conferenza stampa pre-gara allo stadio. In difesa c’è già un primo ballottaggio tra Celiento e Terranova: “Uno dei due sarà in campo, nel prossimo allenamento deciderò. Gigliotti? Ha iniziato la preparazione con il Chievo e poi l’ha dovuta interrompere, gli manca il campo ma sarà in panchina”, ha aggiunto.

Poi si è soffermato su Di Gennaro: “L’ho visto solo due giorni. Ha fatto due allenamenti con la squadra e ha reagito bene. Ci farà fare un salto di qualità. Il digiuno degli attaccanti? Speriamo anche di vincere 1-0, con un gol di un difensore”. Sulla gara con i laziali ha specificato: “A Potenza non eravamo tutti, oggi non cambia nulla perché qualcuno è arrivato venerdì.

Le partite si vincono con lo spirito e con l’atteggiamento ed il sudore. Io voglio vedere la voglia di andare oltre gli ostacoli e l’affiatamento”, “i laziali sono una squadra di Serie C che ha comprato giocatori di categoria. L’attenzione deve essere alta. Le neopromosse hanno entusiasmo e non hanno nulla da perdere”. “Voglio vedere spirito di squadra. I valori morali devono essere predominanti su quelli tecnici”, ha auspicato infine Mignani.

Promo