Si torna “all’opera” per una “tregiorni” nel chiostro del Seminario Vescovile di Bitonto per “Opera Festival”

Il Bitonto Opera Festival è pronto a tornare “all’opera”.

Dopo il successo registrato da “L’Elisir d’Amore” con Gianni Ciardo e i “Carmina Burana” eseguiti dall’orchestra “MusicaInGioco”, la diciottesima edizione della rassegna promossa da “La Macina – Associazione Socio Culturale” riparte con tre nuovi imperdibili appuntamenti, ospitati nel Chiostro del Seminario Vescovile di Bitonto.

Per “Bitonto Città dei Festival – rete dei festival 2021”, la manifestazione dedicata alla musica lirica presenta un programma variegato, capace di soddisfare tutte le fasce di pubblico.

Si parte mercoledì 8 settembre, alle ore 20:30 con “Metti un po’ di musica di… Nino Rota – Ennio Morricone – Astor Piazzolla”.
I tre celebri compositori saranno ricordati dalle note dei Regly Brass Quintet, una formazione pugliese con un repertorio ampio, variegato ed accattivante.
Nel gruppo, faranno squillare le trombe Renato De Bellis e Gianluigi Schirinzi, Aldo Pascali sarà al corno, Gianfranco Cipriani al trombone e Livio Lerede alla tuba. A loro si unirà anche Nicola Chiaffarata alle percussioni.
A dirigere sarà il maestro Salvatore Pirolo.

Il secondo appuntamento del cartellone è fissato invece per venerdì 10 settembre sempre alle 20:30. Questa volta si viaggerà nella storia della musica italiana con “Tra Poesia e Musica”.
Attraverso i testi e le musiche più conosciute del repertorio classico italiano e napoletano, la voce del soprano Anna Lacassia, accompagnata dal quartetto Gershwin e dal maestro Emanuele Petruzzella al pianoforte, offrirà al pubblico una serata all’insegna delle musiche che hanno reso la nostra canzone conosciuta in tutto il mondo.
Ospite della serata anche la poetessa Angela Aniello.

Il gran finale sarà il “Concerto sotto le stelle” di sabato 11 settembre alle 20.30.
Con i soli e il Coro del Bitonto Opera Festival, accompagnati al pianoforte dal maestro Emanuele Petruzzella, al flauto da Pietro Doronzo e al violino da Alessandro Fiore, si ripercorreranno le pagine più conosciute della storia dell’opera italiana.
Le voci di artisti locali e non ci guideranno in un tour da Puccini a Verdi, da Mozart a Donizetti, ripercorrendo le opere e gli amori tra le pagine più conosciute della storia dell’opera italiana.

Tutti gli eventi sono gratuiti, ma con obbligo di prenotazione, da effettuare ai seguenti numeri: 3391175513 – 3288930349.

Mimmo Spadavecchia

Promo