Bariseranews.it – Oltre la notizia

Due avvisi pubblici della Regione per far ripartire le attività culturali e dell’esercizio cinematografico

106 Visite

In tema di ripartenza dopo la crisi pandemica la Regione Puglia ha deciso di mettere in campo complessivamente 1,45 milioni di euro.
Sono stati infatti pubblicati due avvisi pubblici, uno chiamato “Fondo Speciale Cultura” per sostenere le attività culturali e l’altro “Bentornato Cinema!” per far ripartire il settore dell’esercizio cinematografico.

Con il primo avviso, il Fondo Speciale Cultura finanzierà le seguenti iniziative:
sostegno alla domanda culturale, valorizzazione del patrimonio culturale, memoria e conservazione di pratiche e saperi, funzionamento di librerie digitali, sostegno di contenitori culturali di interesse regionale, finanziamento di leggi vigenti in materia di minoranze linguistiche, tradizioni orali, promozione della lettura (iniziative tese ad agevolare la lettura dei giovani, anche attraverso progetti pilota, nelle scuole nell’ambito del piano regionale di promozione della lettura, e promuovere la rete di servizi di biblioteca di pubblica lettura e di biblioteca scolastica).
Inoltre saranno finanziati gli interventi diretti ad assicurare la fruizione pubblica di beni culturali di proprietà degli enti ecclesiastici.
L’importo finanziato per singola iniziativa non potrà essere superiore a 20 mila euro, per un totale di 650 mila euro.

Possono presentare domanda via PEC, entro e non oltre il 29 ottobre 2021, soggetti privati, che non perseguono scopo di lucro, quali Istituti, Fondazioni, Associazioni, Organizzazioni di Volontariato, Enti del Terzo Settore, Società Cooperative.

Con il secondo avviso, “Bentornato Cinema!” saranno concessi sostegni in favore delle piccole e medie imprese operanti nel settore delle sale e delle arene cinematografiche con codice ATECO 59.14, per riportare il pubblico nelle sale.

Dotazione complessiva per questa seconda misura è pari a 800 mila euro.
600 mila euro saranno destinati alle sale cinematografiche, di cui 400 mila euro ripartiti in egual misura tra i partecipanti risultati ammissibili e i restanti 200 mila in termini di premialità alle strutture monosala, ubicate in Comuni sotto i 15 mila e fino a 50 mila abitanti.
200 mila euro alle arene cinematografiche, ripartiti in egual misura tra i partecipanti risultati ammissibili.

Le istanze di partecipazione dovranno essere presentate via PEC entro e non oltre il termine del 29 settembre 2021.

Mimmo Spadavecchia

Promo