Bariseranews.it – Oltre la notizia

Latte: Coldiretti Puglia, inaccettabili prezzi al ribasso

58 Visite

“Dal prezzo pagato per il latte alla sua trasformazione in burrata il prezzo aumenta del 220%, mentre si attesta a un +167% per quanto riguarda la mozzarella”.

E’ quanto afferma Coldiretti Puglia, in riferimento “alle inaccettabili pressioni al ribasso del prezzo del latte alla stalla e lo stato di crisi degli allevatori con forti tensioni che mettono a rischio tutto il sistema degli allevamenti in Puglia”. Coldiretti evidenzia che “i prezzi al consumo non sono mai calati negli ultimi anni nonostante la forte variabilità delle quotazioni del latte, che sono spesso al di sotto dei costi di produzione, con gli allevatori messi sotto pressione da prezzi troppo bassi a fronte del rincaro delle materie prime e dei foraggi”.

L’analisi dei costi di produzione di un litro di latte alla stalla, secondo l’elaborazione di Coldiretti Puglia, indica che la voce ‘alimentazione degli animali’ assorbe 0,30 euro, la voce ‘manodopera’ 0,087 euro e 0,067 euro per spese generali come gasolio, bollette, manutenzioni, per un totale di 0,45 euro al litro, mentre i prezzi riconosciuti agli allevatori sono spesso al di sotto dei 0,40 euro al litro alla stalla. “Una adeguata remunerazione del lavoro degli allevatori – aggiunge Coldiretti Puglia – è condizione imprescindibile per mettere al sicuro tutta la filiera”.

“A pesare nelle stalle – conclude – sono anche gli effetti di fenomeni estremi come la siccità e l’afa con il forte aumento dei costi di produzione a partire da quelli energetici, e per l’alimentazione degli animali nelle stalle, con il mais che registra +50%, la soia +80% e le farine di soia +35% rispetto allo scorso anno”.

Promo