Scuola: 200 istituti pugliesi promuovo sport per disabili

Oltre 200 scuole e 2.000 studenti pugliesi mobilitati per la promozione delle attività sportive in favore dei diversamente abili. “E’ il progetto più coinvolgente e diffuso che ci onoriamo di sostenere, mettendo al centro un protagonismo e una determinazione interpretati in modo esemplare dal presidente del Comitato paralimpico pugliese, Giuseppe Pinto, e da campioni come Pier Alberto Buccoliero”, ha detto il vicepresidente della Regione Puglia e assessore allo Sport per Tutti, Raffaele Piemontese, durante la presentazione della terza edizione del progetto ‘Scuola, Sport e Disabilità’.

“La caratteristica più importante di questo progetto – ha rimarcato Piemontese – è il coinvolgimento pieno e alla pari di ragazzi disabili e non, di docenti delle scuole di primo e secondo grado, di tecnici paralimpici e di esperti della facoltà di Medicina dell’Università di Foggia, impegnati insieme a Federazioni, CIP, Ufficio Scolastico Regionale e Regione Puglia in un lavoro di integrazione reale, per allargare davvero a tutti l’accesso all’attività motoria e alla pratica sportiva”.

“Per noi atleti la pratica sportiva travalica l’aspetto agonistico e significa benessere, perciò progetti come questo sono importantissimi, come sono importanti le misure con cui la Regione Puglia riconosce contributi per l’acquisto degli ausili sportivi”, ha detto Pier Alberto Buccoliero, atleta di Paratriathlon reduce dai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020. “Se lo sport è ansioso di ricominciare, figuratevi noi scuole”, ha sottolineato il nuovo direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale, Giuseppe Silipo.

Promo