Valenzano: cofinanziata dal Governo la riqualificazione dello stadio comunale

Via libera alla riqualificazione dello stadio “Vito Sante Miolli”. Classificandosi al 39simo posto su oltre 1000 enti locali e società sportive candidate, il Comune di Valenzano si è aggiudicato un finanziamento a fondo perduto pari a 700mila euro tramite il bando Sport e periferie 2020, promosso dal Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
La somma, che sarà integrata da ulteriori 600mila euro stanziati direttamente dal Comune, permetterà di ammodernare il principale impianto sportivo del paese, situato in periferia tra la zona Boscarello e il quartiere Lamie/San Lorenzo.
Grazie agli interventi previsti – tra cui il rifacimento del terreno di gioco con un manto in erba sintetica, il rinnovo dell’impianto di illuminazione, la realizzazione di una pista di atletica e la riqualificazione energetica degli spogliatoi – lo stadio comunale diventerà un nuovo punto di riferimento per il territorio, non solo in ambito calcistico ma anche per altre discipline sportive.

«Siamo fieri di questo riconoscimento nazionale. – dichiara il sindaco Giampaolo Romanazzi – Ancora una volta lo schema vincente è progettazione, ricerca di fondi regionali, nazionali o comunitari, dialogo con le istituzioni. L’unica strada percorribile affinché Valenzano la smetta di essere chiusa fra le proprie mura, refrattaria a ogni genere di innovazione. Grazie a chi ha sempre avuto fiducia in questa modalità di intervento: una strada forse più lunga ma sicuramente con più risultati».

La riqualificazione del “Vito Sante Miolli” è solo un tassello del più ampio progetto di ricucitura urbana tra la periferia e il centro di Valenzano. Appena due mesi fa, attraverso il bando Qualità dell’abitare, il Comune ha ottenuto infatti un altro finanziamento di 700mila euro dal Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili. Un importante contributo che sarà investito nella riconnessione delle zone Arcade, Boscarello e del quartiere San Lorenzo con alcuni luoghi strategici del paese – come la stazione delle Ferrovie Sud Est, l’area mercatale e le scuole. Si prevede di raggiungere questo importante obiettivo attraverso la realizzazione di un sistema di rotatorie, piste ciclabili, percorsi pedonali e spazi ludici, il tutto adeguatamente servito dall’illuminazione pubblica.
Anche sul fronte della manutenzione stradale, nei prossimi mesi le zone periferiche beneficeranno di interventi che riguardano asfalto e marciapiedi, attualmente in fase di approvazione.

Promo