In Puglia approvata la prima Agenda per parità di genere

La Giunta regionale pugliese ha approvato l’Agenda di genere, la strategia regionale per la parità di genere: si tratta di un lavoro di poco più di un centinaio di pagine e riassume gli obiettivi strategici, le aree prioritarie di intervento, nonché le azioni da consolidare, le azioni innovative.

E’ la prima regione italiana a dotarsi di questo strumento. “Siamo la prima Regione a dotarsi di una Agenda di genere delle politiche regionali – commenta il presidente Michele Emiliano – costruita con il metodo della partecipazione, con il contributo del partenariato socio economico e delle associazioni di donne, e capace davvero di attraversare tutte le aree di policy, dalle politiche per l’istruzione la formazione e il lavoro, alle politiche sociali e di conciliazione, alle politiche per lo sviluppo economico, alle politiche culturali e per l’innovazione.

Quella scritta oggi è la prima pagina di un libro importante, che sta a noi rendere ricco di politiche concrete e innovative perché in Puglia il gap di genere sia significativamente ridotto, fino al suo azzeramento, in ogni settore della vita economica sociale e culturale, e sia significativamente contrastata ogni forma di discriminazione di genere”. In tre mesi di lavoro, tra maggio e luglio, con 13 incontri di confronto e 5 seminari di lavoro, il percorso di ascolto ha avuto il suo corso, per arricchire i contenuti della prima proposta di Agenda, e intanto già si avviavano le prime azioni concrete: le linee guida per l’implementazione della Valutazione di Impatto di Genere, le linee guida e le azioni pilota per il Gender Responsive Public Procurement, la costituzione di una struttura amministrativa responsabile dell’attuazione delle politiche di genere incardinata presso la Presidenza della Giunta Regionale, sono stati i primi atti che dimostrano come gli impegni assunti con l’Agenda di Genere sono molto più che promesse generiche. Sei le aree prioritarie di intervento, 60 azioni complesse per il conseguimento degli obiettivi operativi dichiarati.

Promo