Raduno arbitri a Bari

Sabato 11 settembre si è tenuto a Bari il raduno degli arbitri di Prima Categoria pugliesi. Dopo i test atletici effettuati presso gli impianti sportivi “Di Cagno Abrescia”, i partecipanti si sono trasferiti all’Hotel “Parco dei Principi”, dove si sono tenute una serie di riunioni in cui il Comitato al gran completo ha voluto dare le proprie direttive ai giovani direttori di gara in vista dell’imminente inizio della Stagione 2021/’22.
“Siete i più giovani che abbiamo in organico; mi riferisco sia all’età sia alla poco esperienza che avete in ambito regionale. Questo comporta per noi del Comitato un maggiore lavoro per darvi delle linee guida dettagliate e precise. Il nostro obiettivo principale è farvi capire che innanzitutto i campionati sezionali per voi fanno parte oramai del passato ed è arrivato dunque il momento di cambiare marcia con nuove sfide, più difficili e un gradino più difficoltose”, le parole del Presidente Nicola Favia.
“Noi ce la stiamo mettendo tutta per mettervi a disposizione gli strumenti per questo vostro salto di qualità e oggi conoscerete la nostra squadra che lavorerà per voi”, ha concluso Favia.
I due referenti del gruppo degli arbitri di Prima Categoria, Riccardo Panarese e Giorgio Piacenza, hanno tenuto una riunione sull’aspetto tattico e atletico, mentre successivamente Fabio Natilla e Carmen Piccolo si sono occupati del tecnico, Vito Albanese e Tommaso Regina del disciplinare e infine Lucia Abruzzese e Gianluca Palazzo della collaborazione e del briefing.
La Circolare n.1 con tutte le nuove regole della nuova Stagione Sportiva è stata dettagliatamente affrontata dai due Componenti del Settore Tecnico dell’AIA presenti al raduno, Pierfranco Racanelli e Guido Scorrano.
Di particolare prestigio la visita della Componente del Comitato Nazionale dell’AIA, Katia Senesi: “Abbiamo bisogno di tutti quanti voi, i ragazzi sono al centro del nostro progetto. E vogliamo che ciascuno sia messo nelle condizioni migliori affinché con sacrificio e impegno possa raggiungere le ambizioni cui sperate”.

Promo