Canoa – CC Barion, il sogno azzurro della Centrone continua agli Olympic Hopes UB

Dalla Repubblica Ceca al Nord Italia giovani canoisti del Canottieri Barion in evidenza, anche in azzurro. Sono stati giorni di appuntamenti importanti per le promesse del circolo barese di molo San Nicola, a cominciare da Alessandra Centrone che ha rappresentato l’Italia agli Olympic Hopes Canoe Sprint di Račice, sfiorando il podio in tre gare e rivelandosi all’altezza delle migliori al mondo. Riscontri notevoli anche a Caldonazzo, sede della finale del Trofeo Canoagiovani e del Meeting delle Regioni in cui i ragazzi del CC Barion hanno ottenuto 11 medaglie, di cui ben 8 d’oro.

Per tutti loro, gli agonisti più piccoli della sezione canoa, l’esempio è quello della 15enne Centrone che ha fatto parlare di sé anche agli Olympic Hopes, manifestazione internazionale di canoa sprint riservata alle “speranze olimpiche” di età compresa tra i 15 ed i 17 anni. Su quattro gare disputate a Račice, in Repubblica Ceca, la canoista barese si è piazzata per tre volte al quarto posto, mancando di pochissimo il podio nel K1 e nel K2, sui 200 metri, e nel K4, sui 500: prestazioni di spicco le sue, soprattutto quelle sulla corta distanza. Da segnare anche la qualificazione in finale A K1 500 metri, conclusa in settima posizione.

E se il circolo del presidente Francesco Rossiello da una parte può sognare con una delle sue atlete di punta, dall’altro più sfregarsi le mani per l’ottimo rendimento della squadra scesa in acqua a Caldonazzo, per il Trofeo Canoagiovani e il Meeting delle Regioni. Otto gli ori ottenuti, cinque con lo scatenato 13enne Cosimo Caterino fra i Cadetti A: C1 2000 metri nel meeting, doppietta sia nella gara nazionale che nel meeting nel C2 200 in coppia con il coetaneo Luca Valente, aggiudicatosi a sua volta la gara nazionale di C1 2000 metri. Gli altri due primi posti segnalano la 12enne Maria Chiara Tortora, vincitrice fra le Allieve B nelle gare nazionali di K1 4.20 200 metri e nella staffetta K1+K2 con le coetanee Ludovica Favaro e Laura Marinelli.

Tre gli argenti, al collo di Valente nel C1 200 Cadetti A, di Favaro e Marinelli nel K2 5.20 Allieve B e della 13enne Mariana Valerio nel K1 200 Cadetti A. Alle prove da podio si aggiungono una serie di performance apprezzabili che hanno visto ben comportarsi pure la cadetta A Federica Santeramo, 13 anni, e gli allievi B Gabriele Cavallone, 12, e Domenico De Palo, 11. Anche in virtù del loro apporto il Canottieri Barion, nonostante la partecipazione di soli 9 canoisti, ha potuto classificarsi al 25esimo posto su 83 società in classifica generale e in 16esima posizione nella graduatoria femminile.

Promo