Caserma carabinieri nell’ex Manifattura tabacchi, riprendono i lavori. Galasso: «Pronta ad aprile»

Sono pronti a ripartire i lavori per la realizzazione della nuova caserma dei carabinieri all’interno di un’ala dell’ex Manifattura tabacchi, nel quartiere Libertà. Le operazioni erano state sospese temporaneamente da un lato per consentire a Enel di realizzare alcuni spostamenti delle linee elettriche e dei sottoservizi, mentre dall’altro sono stati affrontati alcuni aspetti strutturali emersi in fase di progettazione che comportavano la necessità di eseguire dei soppalchi all’interno dell’immobile, nonché rinforzi strutturali correlati alle aperture occorrenti per garantire funzionalità alla nuova destinazione degli ambienti.

I lavori, stimano dal Comune di Bari, si concluderanno nella prossima primavera. Il progetto strutturale, perfezionato dagli uffici negli scorsi mesi, è stato ora depositato presso gli uffici preposti della Città metropolitana, così da poter procedere a breve con la ripartenza del cantiere, la cui durata residua è stimata in circa sei mesi.

Giuseppe Galasso, assessore ai Lavori pubblici, al termine del sopralluogo di stamattina con il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Francesco De Marchis, ha spiegato: «Prevediamo di chiudere i lavori entro il prossimo mese di aprile. Dopodiché bisognerà attendere i tempi necessari affinché l’Arma possa organizzare logisticamente tutto il trasloco con gli allestimenti e i mobili occorrenti, e la caserma potrebbe diventare operativa entro l’estate prossima. L’intera progettazione è stata eseguita in costante dialogo con i Carabinieri proprio per far sì che la nuova sede possa rispondere alle effettive esigenze dei militari e il sopralluogo odierno, infatti, è servito ad illustrare al nuovo comandante la distribuzione degli spazi e delle future funzioni».

Si tratta di un cantiere dell’importo complessivo di 1 milione e 200mila euro, realizzato all’interno del più ampio appalto dei lavori per l’esecuzione di Porta futuro 2, in fase di completamento.

La caserma, che sorgerà al piano terra dell’edificio, prevede accanto ai locali destinati alle funzioni militari, anche l’alloggio del comandante e due locali a uso foresteria per il personale assegnato. Sarà dotata di un ingresso indipendente direttamente su via Ravanas, dal quale potranno accedere sia le autovetture sia i pedoni. Nel piazzale esterno, infine, un’area sarà riservata esclusivamente alla sosta delle auto di servizio e al passaggio dei cittadini diretti in caserma.

Promo