In arrivo 20 milioni di euro per le filiere ittiche per far fronte all’emergenza covid-19

Per le filiere ittiche sono stati destinati 20 milioni di euro, grazie ad un decreto firmato dal sottosegretario alle Politiche Agricole con delega alla pesca Francesco Battistoni.

Serviranno a gestire l’emergenza dovuta al Covid-19 e quindi per sostenere il settore della pesca fortemente penalizzato da questa situazione emergenziale.

In particolare 15 milioni di euro saranno destinati alla pesca marittima con i contributi alle imprese armatrici che saranno riconosciuti in funzione della stazza delle imbarcazioni.

All’acquacoltura andranno 3,5 milioni di euro.
Infine, 1,5 milioni di euro sono dedicati alla pesca nelle acque interne: 993mila euro in Veneto, 143mila in Sardegna, 104mila in Lombardia, 75mila in Puglia, 70mila in Emilia-Romagna e il resto suddiviso tra le altre regioni.

Un provvedimento nato per far sentire la vicinanza dello Stato al settore ittico in questo momento di crisi pandemica, ha evidenziato il sottosegretario Battistoni.

Tutto ciò è stato reso possibile, ha sottolineato Giuseppe L’Abbate del Movimento 5 stelle, grazie all’ultima Legge di Bilancio che ha previsto risorse per quei settori maggiormente colpiti dalla pandemia.

Mimmo Spadavecchia

Promo