Vaccino anti-Covid, a Bari immunizzato il 90% della popolazione

A Bari nove cittadini su dieci hanno già fatto la prima dose di vaccino anti-Covid, e otto su dieci sono vaccinati totalmente. Il capoluogo pugliese, così, segna un record e raggiunge l’obiettivo di copertura di comunità per la popolazione dai 12 anni in su. 

Il dato sulla campagna vaccinale emerge dal controllo di gestione della Asl Bari. Spicca il dato della città di Bari, dove esattamente 256.747 residenti su circa 286.000 “vaccinabili” – pari al 90% – hanno ricevuto la prima dose e l’80% di essi risulta immunizzato con ciclo completo.

Guardando nel dettaglio delle diverse fasce d’età, da notare è l’adesione record fra i 12-19enni: ben l’87% dei giovanissimi baresi (20.512 su circa 23.400) ha ricevuto la prima dose e quasi sette su dieci (67%), esattamente 15.612, hanno raggiunto l’immunizzazione completa.

Coperture con prima dose elevate, in particolare, si registrano tra le generazioni più anziane, con gli over 80 baresi vaccinati al 95%, i 70-79enni al 97%, i 60-69enni al 96% e la fascia 50-59 anni al 93%. Buoni sono anche i numeri per gli under 50 anni, con tutte le classi d’età che hanno già centrato il traguardo dell’80%, come i 20-29enni (81%) e i 30-39enni (81%), o lo hanno ampiamente superato come nel caso dei 40-49enni (86%).

Il quadro del capoluogo, del resto, è un valido termometro per valutare la situazione dell’intera area metropolitana di Bari, dove l’88% dei residenti over 12 ha ricevuto almeno la prima dose di vaccino e il 78% ha completato l’intero ciclo.

«Segni tangibili – commenta il direttore generale Asl Bari, Antonio Sanguedolce – che l’obiettivo di copertura di comunità avanza in maniera omogenea in tutto in territorio. Il lavoro organizzativo e logistico svolto quotidianamente dal nucleo operativo aziendale e dal dipartimento di prevenzione della Asl Bari è riuscito a sensibilizzare e raggiungere le persone di ogni età e condizione sociale. Queste cifre ci restituiscono anche e soprattutto il senso profondo della grande partecipazione della comunità alla campagna vaccinale: noi assicuriamo i vaccini, ma sono i cittadini che scelgono consapevolmente di vaccinarsi. Naturalmente – conclude Sanguedolce – la campagna va avanti e punta a raggiungere la massima copertura vaccinale possibile, per cui invitiamo i cittadini che ancora non l’abbiano fatto a recarsi nei nostri hub: vaccinarsi è semplicissimo ed è utile all’intera comunità».

Cauto ottimismo arriva anche dal sindaco Antonio Decaro, che scrive: «Non dobbiamo fare l’errore di pensare che sia tutto finito e dobbiamo continuare a mantenere alta l’attenzione, ma con questi dati oggi possiamo stare un po’ più tranquilli e guardare con fiducia ai prossimi mesi».

Promo