Bariseranews.it – Oltre la notizia

Sara Allegretta nominata nuovo direttore artistico della Fondazione “Vincenzo Maria Valente”

121 Visite

Sara Allegretta è il nuovo direttore artistico della Fondazione Musicale “Vincenzo Maria Valente”: la nomina è arrivata all’unanimità da parte del Consiglio di Amministrazione che ha conferito l’incarico al soprano, tra le voci più apprezzate e note nel mondo della musica lirica nazionale e diretta anche dal Maestro Riccardo Muti, nonché docente di Musica Vocale da camera al Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari.

Il soprano sostituirà il precedente direttore, il violinista Giuseppe Francese, ed è la prima donna a ricoprire tale ruolo da quando la Fondazione Valente è stata istituita. Per l’Allegretta si tratta di un ritorno professionale nella città di Molfetta dopo la parentesi di vice Sindaco e assessore alla Cultura. Attualmente è impegnata anche nel ruolo di componente della “Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari”.

Parte così quello che appare essere un tandem che vedrà la Fondazione come un autentico player capace di promuovere il territorio e le sue più alte espressioni artistiche e culturali. Dunque al manager dell’Indeco nel ruolo di Presidente si aggiunge il know-how artistico-culturale del soprano molfettese.


A lei spetterà il compito di posizionare l’Ente verso una fase fortemente concentrata sulla promozione della cultura attraverso iniziative e specifici format artistici.

La nomina di una professionista come Sara Allegretta è il chiaro segnale da parte del nuovo corso della Fondazione Valente di voler portare nuovamente al centro delle iniziative non solo i grandi eventi, che finora hanno fatto conoscere la Fondazione ai più, ma anche stagioni concertistiche, concorsi musicali, convegni ed altre iniziative culturali

Ringrazio il Presidente Marcello Carabellese e tutto il Consiglio di Amministrazione della Fondazione per avermi conferito questo ruolo”, sono le prime parole del neo direttore artistico Allegretta. Sarò subito a disposizione della Fondazione – continua Sara Allegretta – e di quanti vorranno contribuire a rendere reali le finalità promozionali e divulgative dell’arte proprie dell’Ente e che rispecchino profondamente tutto il mio percorso di formazione e professionale”.

Per poi concludere tratteggiando il nuovo scenario: “Viviamo un’epoca nuova in cui i linguaggi sono mutati e occorre pensare, generare e strutturare nuovi format con la sola e autentica finalità di disseminare l’educazione all’arte: è questa la vera sfida che ci attende in quel solco lasciatoci dal suo fondatore Vincenzo Maria Valente”.

Promo