Bariseranews.it – Oltre la notizia

Mountain Bike. Castro Legend Cup il 10 ottobre: quel giorno sarà leggenda!

52 Visite

Leggenda: basta una semplice parola a descrivere la grandezza di un piccolo evento partito in sordina e destinato a colpire nel segno.

Mai come quest’anno la Castro Legend Cup, epilogo del Trofeo dei Parchi Naturali 2021, si presenta ricca di contenuti, di temi sociali e di una partecipazione record (superata quota 600 iscritti) all’apice di un cammino organizzativo firmato Ciclo Club Spongano che quest’anno celebra il 40°anniversario dalla sua fondazione.

Moderata dalla presentatrice Stefania Della Tomasa, la conferenza stampa presso il Castello Aragonese ha tenuto a battesimo il più lungo fine settimana dove Castro sarà il fulcro generale della mountain bike di alto livello nazionale tra le gare dedicati agli agonisti e agli amatori la mattina di domenica 10 ottobre (marathon di 73 chilometri con partenza alle 9:30 e point to point di 51 chilometri con il via alle 9:45 da Piazza Dante) e quelle per i piccoli con la Castro Legend Kids nel pomeriggio di sabato 9.

Così Giuseppe Maggiore, per conto di Ciclo Club Spongano: “L’evento sta diventando una perla del nostro Salento e questo ci rende orgogliosi del cammino che abbiamo intrapreso sinergicamente con gli enti, le istituzioni sportive e anche le strutture del territorio. Se non ci fossero i 100 soci a sostenermi al mio fianco, non saprei fino a che punto saremmo arrivati ma loro sono la mia forza, il mio sostegno e il braccio operativo. Con la Castro Legend Cup vogliamo offrire un qualcosa che possa lasciare un dolce ricordo della nostra terra a tutti coloro che parteciperanno il 10 ottobre, ma noi proveremo a spingerci anche oltre perché vogliamo che la nostra manifestazione acquisti una connotazione mediterranea e quindi relazionarci con le comunità turche, tunisine e greche sotto il segno della storia e sulle rotte di Enea”.

Luigi Fersini, sindaco di Castro: “Con il Ciclo Club Spongano è partito tutto quattro anni fa quasi per scherzo e ora che l’evento è cresciuto lo abbiamo voluto istituzionalizzare perché fa parte del tessuto del nostro territorio che ha tante bellezze naturali da preservare. È un appuntamento irrinunciabile per gli amanti delle due ruote anche come un’importante occasione di richiamo turistico per la nostra città”.

Donato Metallo, consigliere della Regione Puglia: “Un ringraziamento doveroso e sincero agli organizzatori che hanno fatto non pochi sforzi nell’allestire un evento che possa esercitare un gran bell’impatto turistico a bassa stagione. Come Regione Puglia, siamo orgogliosi di aver validato il progetto del Ciclo Club Spongano con una programmazione triennale, a fronte di un investimento importante”.

Massimo Ghirotto, responsabile nazionale FCI del settore fuoristrada: “Quando a fianco degli organizzatori ci sono le istituzioni, è un segnale molto forte e questa gara, nuova di zecca nel calendario nazionale, è un fiore all’occhiello per la Federciclismo che ha la mission di sostenere gli organizzatori di gare per fare da traino al proprio territorio. La Puglia è una regione che sta dando tanto al ciclismo negli ultimi tempi, l’augurio è che domenica vada tutto per il meglio”.

Carmine Acquasanta, vice presidente vicario della Federazione Ciclistica Italiana: “Voglio fare i complimenti al Ciclo Club Spongano per quello che è riuscito a fare in così poco tempo non solo nel fare promozione dell’evento sportivo in sé ma anche per i bambini e le generazioni future del nostro movimento.  La Puglia è una delle regioni del sud che ha tutte le potenzialità per far crescere la Mountain bike grazie all’ospitalità e alla sua straordinaria capacità ricettiva. Dobbiamo stare sul pezzo e sfruttare tutti i benefici che solo il cicloturismo può dare. Bisogna lavorare insieme, fare sistema tra organizzatori e istituzioni. Questa regione ha tutte le condizioni per la capacità di organizzare gli eventi e lo ha dimostrato recentemente con il campionato italiano ciclocross a Lecce, il campionato italiano strada donne èlite nel territorio della Costa dei Trulli e anche il ritorno del Giro d’Italia Ciclocross con due sedi di tappa a Mattinata e a Gallipoli. Sono certo che stiamo lavorando nella direzione giusta e l’augurio è quello di dare visibilità a quello che si fa”.

Non poteva mancare l’ex professionista e campione olimpico di Atlanta 1996 Pascal Richard, socio numero 1 del Cicloclub Spongano e padrino di tutte le iniziative del sodalizio salentino: “Con loro si fa tutto per amore del territorio, domenica sarò al via della manifestazione e non nascondo una certa emozione nel pedalare con tanta gente ed essere uno dei finisher che all’arrivo riceverà la medaglia”.

A portare il saluto anche Enrico Carico (vice presidente regionale FCI Puglia), Alfonso Capraro (consigliere comunale di Castro), Nicola Panico (presidente del Parco Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase), Antonio Caggiano (in rappresentanza del Trofeo dei Parchi Naturali) e Angelo Cossa (archeologo subacqueo).

A chiudere la lunga serie degli interventi anche l’ex presidente regionale FCI Puglia Salvatore Bianco che si è congratulato con l’organizzazione molto esemplare e credibile del Ciclo Club Spongano, unitamente al presidente provinciale FCI Lecce Sergio Quarta, anche lui molto entusiasta dell’operato degli organizzatori, nonché una nuova risorsa in più per il movimento ciclistico salentino e pugliese.

Info tecniche della gara al link https://www.mtbonline.it/Evento/1967

Promo