Bariseranews.it – Oltre la notizia

I lavori della Commissione Bilancio e programmazione della Regione Puglia

63 Visite

La Commissione bilancio e programmazione presieduta da Fabiano Amati, ha approvato a maggioranza con il voto contrario della minoranza, il disegno di legge che con un maxi emendamento ha assorbito altri nove provvedimenti contenenti il riconoscimento di debiti fuori bilancio per un totale di 81.440 euro.
Il voto contrario dell’opposizione è stato motivato dai consiglieri di FdI Zullo e De Leonardis, i quali hanno evidenziato che il Collegio dei revisori dei conti, nel verbale pone un livello di responsabilizzazione sul governo regionale, relativamente alle somme per debiti fuori bilancio. Da qui la decisione del presidente Amati di acquisire il verbale dei revisori dei conti e di convocare in audizione il presidente della Regione, l’assessore al bilancio, il direttore del Dipartimento bilancio e i revisori dei conti, per conoscere come si intende porre rimedio.

Parere favorevole a maggioranza, con l’astensione dell’opposizione, è stato espresso dalla Commissione, alla norma finanziaria della proposta di legge in materia di valorizzazione e promozione dei prodotti e delle attività dei produttori di birra artigianale pugliese, a firma dei consiglieri Paolicelli, Pentassuglia e Caracciolo. Sul punto, il consigliere Saverio Tammacco ha chiesto chiarimenti, evidenziando che l’importo dell’impegno finanziario previsto nel testo del dispositivo, deve essere il prodotto di indagini preventive e che non è stata fatta una puntuale quantificazione degli oneri. Per Tammacco è mancato un riscontro relativo alle attività e finalità dello stanziamento. La questione sarà oggetto di dibattito, quando il provvedimento approderà in Aula per l’approvazione definitiva.

Altro punto all’ordine dei lavori ha riguardato l’acquisizione dello stato di avanzamento dei procedimenti legati ai progetti PIA e contratti di programma. Sull’argomento sono intervenuti in audizione il direttore generale di Puglia Sviluppo De Vito, la direttora del Dipartimento sviluppo economico Berlingerio ed il direttore del Dipartimento ambiente Garofoli, i quali hanno esposto la situazione attuale relativa alle istanze avanzate dalle aziende ed istruite dalla Regione. Secondo i dati aggiornati al 12 luglio scorso, sono 45 le istanze ammesse a finanziamento, che erano in attesa però di autorizzazione ambientale che la Sezione preposta nel frattempo ha provveduto a rilasciare. Di queste, 13 istruttorie sono state chiuse ed inviate al Dipartimento allo sviluppo, 14 saranno chiuse a breve e 18 sono invece in attesa dei riscontri da parte delle aziende sulle integrazioni dei progetti di ricerca.
La necessità di comprendere le somme dell’ammontare economico del contributo, valutare gli impatti macro-economici ed avere una panoramica degli investimenti, hanno spinto il presidente Amati a chiedere al direttore De Vito che venga inviato un report all’attenzione della Commissione, con cadenza mensile.

L’aggiornamento sullo stato del processo di realizzazione dell’ospedale del Sud Salento, chiesto periodicamente dal presidente Amati, è consistito nell’apprendere la notizia, da parte del RUP, che oggi scade il termine per la presentazione delle offerte per la progettazione definitiva. Sarà nominata successivamente la commissione per la valutazione delle offerte, prevedendo almeno altri 40 giorni per la conclusione del procedimento con l’aggiudicazione della progettazione del nuovo ospedale. La Commissione si aggiornerà tra 60 giorni.

Promo