Bariseranews.it – Oltre la notizia

Tante famiglie al Museo diocesano di Molfetta per il F@mu. (Intervista)

259 Visite

Anche il Museo diocesano ha aderito all’ ottava edizione della Giornata delle Famiglie al Museo denominata F@mu.
Ancora un fine settimana di aperture gratuite e attività per famiglie promosse dal Museo diocesano
Si è trattato dell’ultimo weekend di aperture gratuite alle collezioni del Museo diocesano di Molfetta. Sabato 9 e domenica 10 ottobre le sale del Museo sono state fruibili dal pomeriggio fino alla sera.
Durante l’estate le aperture serali hanno consentito a tanti cittadini e turisti di poter ammirare i capolavori d’arte sacra custoditi. Accanto alle raccolte permanenti, da giugno 2021 sono state rese fruibili anche le opere della Donazione Allegretta: 28 opere donate dal maestro molfettese Cosmo Damiano Allegretta e allestite nella Pinacoteca diocesana.
Proprio questa collezione, è stata protagonista nel prossimo fine settimana di una particolare iniziativa. Domenica 10 ottobre l’Istituzione, infatti, ha aderito per l’ottavo anno consecutivo al F@Mu, l’iniziativa nazionale che mette in rete tutti i musei d’Italia che promuovono attività per i visitatori più piccoli. In programma, negli oltre 300 musei italiani aderenti, visite didattiche, giochi a tema, iniziative speciali e attività family pensate appositamente per l’occasione.
Tema della Giornata 2021 è Nulla accade prima di un sogno, una citazione tratta dagli scritti del poeta statunitense Carl Sandburg: dopo un anno di chiusure un’attività al museo organizzata per i bambini può trasformarsi in un’occasione speciale per poter far esprimere emozioni, sogni e desideri.
È quanto è accaduto come ci racconta Paola de Pinto presidente della Cooperativa FeArt, ente gestore del museo anche a Molfetta, che ha aperto le sue porte gratuitamente alle famiglie, proponendo una visita alla Pinacoteca per far scoprire ai più piccoli tutti i segreti che si nascondono dietro un quadro.
La visita al Museo è stata un’occasione unica per i bambini per giocare con i colori insieme alla propria famiglia e trasformarsi in piccoli artisti. Al termine della visita, infatti, ogni bambino ha provato a cimentarsi nella riproduzione di alcune opere del maestro Allegretta durante un divertente laboratorio di pittura.

È stato questo poi l’ultimo fine settima di apertura, inoltre, per la mostra “Restituzioni. Opere, storie di uomini e d’arte dai depositi della Concattedrale di Ruvo di Puglia”, l’esposizione che in questi mesi ha restituito alla comunità dipinti e sculture per lungo tempo dimenticate.
Tante le famiglie che con i loro piccoli hanno visitato il museo e si sono avvicinate all’ arte in modo giocoso.
È fondamentale insegnare ad apprezzare il bello ai più piccoli perché saranno i fruitori dei luoghi d’ arte del domani e impareranno così a rispettare ed amare la bellezza in tutte le sue forme.


Paola Copertino

Promo