Bariseranews.it – Oltre la notizia

«Guai a voi che amate i primi posti nelle sinagoghe», il caffè spirituale di mons. Savino

68 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE
MERCOLEDÌ, 13 OTTOBRE 2021
MERCOLEDÌ DELLA XXVIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO DISPARI)
====☕====

—–•••—–

«Se consideri le colpe, o Signore,
Signore, chi ti può resistere?
Con te è il perdono, Dio d’Israele.» (Sal 129,3-4)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO
Guai a voi, farisei; Guai a voi, dottori della Legge.
✠ Dal Vangelo secondo Luca
Lc 11,42-46
In quel tempo, il Signore disse: «Guai a voi, farisei, che pagate la decima sulla menta, sulla ruta e su tutte le erbe, e lasciate da parte la giustizia e l’amore di Dio. Queste invece erano le cose da fare, senza trascurare quelle. Guai a voi, farisei, che amate i primi posti nelle sinagoghe e i saluti sulle piazze. Guai a voi, perché siete come quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra senza saperlo».
Intervenne uno dei dottori della Legge e gli disse: «Maestro, dicendo questo, tu offendi anche noi». Egli rispose: «Guai anche a voi, dottori della Legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito!».

MEDITAZIONE
La Didaché (ca 60-120)
catechesi giudeocristiana
§ 3 (Traduzione di Guglielmo Corti – Estratto da “I padri apostolici”, Città Nuova Editrice 1967)

“Imparate da me, che sono mite e umile di cuore” (Mt 11,29)

Figlio mio, fuggi ogni male, anzi, fuggi tutto ciò che ha parvenza di male. Non essere iracondo, perché l’ira porta alla morte. Non essere invidioso, litigioso o violento, perché questi mali sono alla radice di ogni omicidio. Figlio mio, non desiderare le donne, perché questo desiderio porta alla fornicazione; né essere spinto nel parlare o procace nello sguardo, perché da ciò deriva l’adulterio. (…) Non darti agli incantesimi, all’astrologia, alla superstizione; evita di udire e vedere tali cose, perché da esse nasce l’idolatria. Figlio mio, non essere menzognero, perché la menzogna conduce al furto; e neppure bramoso di denaro o di gloria, perché ne deriva il ladrocinio. Figlio mio, non essere pettegolo, perché il pettegolezzo conduce alla diffamazione. Non essere arrogante o malevolo, perché da ciò deriva la calunnia.
Sii invece mansueto, perché i mansueti erediteranno la terra (Mt 5,5). Sii paziente, misericordioso, sincero, tranquillo e buono. Metti in pratica con sommo rispetto l’istruzione che ricevi (Is 66,2). Non esaltare te stesso e trattieni il tuo spirito dall’alterigia. Non unirti con i superbi, ma conversa con i giusti e gli umili. Accetta come bene tutto ciò che ti accade, sapendo che senza il volere di Dio nulla avviene.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
Ci preceda e ci accompagni sempre la tua grazia, o Signore,
perché, sorretti dal tuo paterno aiuto,
non ci stanchiamo mai di operare il bene. Per Cristo nostro Signore. Amen.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

******
«Le mie pecore ascoltano la mia voce, dice il Signore,
e io le conosco ed esse mi seguono.» (Gv10,27)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.
+ don Francesco

Promo